Vaccini, autocertificazioni: ecco i risultati dei controlli svolti nelle scuole

I controlli dei Nas nelle scuole italiane per verificare il rispetto delle norme sui vaccini sono terminati. Il Ministero della Salute ha reso noti i risultati: in tutta Italia sono circa 55 i denunciati per false autocertificazioni.

I controlli dei Nas nelle scuole

Il decreto Milleproroghe, come ben sappiamo, ha fatto slittare l’obbligo vaccinale al prossimo anno. Ma come bisogna comportarsi quest’anno cosa si fa? In un recente articolo avevamo analizzato la situazione venutasi a creare attorno all’argomento vaccini e scuola.  Il Ministero della Salute ha, infatti, predisposto una circolare che introduce la possibilità per i genitori di presentare un’autocertificazione. Questa darà loro la possibilità di mandare i propri figli, ancora minori, a scuola. Compilando questo documento e, successivamente, consegnandolo alle segreteria della scuola, si certifica che i propri figli sono in regola con i vaccini o in corso di regolarizzazione.

I Carabinieri del Nas hanno effettuato più di 2.000 controlli al giorno in tutta Italia. L’obiettivo era verificare se ci fossero irregolarità nelle autocertificazioni per le vaccinazioni obbligatorie. Inutile dire che i “furbetti” di turno sono stati colti in flagrante.

Tra il 4 e il 14 settembre i Nas hanno condotto, a livello nazionale, un monitoraggio a campione per constatare la veridicità delle autocertificazioni e certificazioni per i vaccini. Ogni tipo di istituto scolastico è stato soggetto a controlli: dagli asili nido alle scuole dell’infanzia, fino ad arrivare alle scuole primarie e gli istituti comprensivi. Il monitoraggio non ha risparmiato nessuna delle regioni italiane.

Vaccini, autocertificazioni: ecco i risultati dei controlli svolti nelle scuole

55 denunce per false autocertificazioni

I Nas hanno analizzato i documenti forniti dalle Asl competenti (o dalle analoghe autorità sanitarie territoriali) e hanno riscontrato delle irregolarità. E’ emerso, infatti, che circa lo 0,1% di certificazioni e autocertificazioni non sono in regola. A confermarlo è il Ministero della Salute, che ha reso noti i risultati del monitoraggio.

Su un totale di 55.700 documenti (dei quali 16.694 autocertificazioni e 39.057 certificazioni), verificati all’interno di 1.493 scuole italiane, i Nas hanno riscontrato 55 false autocertificazioni. Per il momento, la regione con più segnalazioni risulta la Campania con ben 15 false documentazioni. A seguire c’è la Basilicata con 12.

Il Ministero della Salute ribadisce che la copertura vaccinale dei minori è obbligatoria. I genitori che hanno consegnato false dichiarazioni sono stati denunciati per reato di falso ideologico commesso da privato in atto pubblico.

Sara Gatto

Ciao a tutti! Sono Sara, ho 20 anni e sono una studentessa. Il mondo della comunicazione è ciò che più mi interessa, in particolare il cinema, la musica e l'arte in generale. Spero che i miei articoli vi siano d'aiuto e che, oltre la curiosità, siano capaci di alimentare i vostri interessi.