Vecchie lire rare: ecco quali potrebbero valere una fortuna

Chi di noi non ha conservato qualche moneta in lire per ricordo, nostalgia o semplicemente per mostrare a figli e nipoti quali erano le monete che usavamo prima dell’avvento dell’euro?

Senza saperlo, però, potremmo avere in casa una piccola fortuna perchè ci sono delle particolari monete in lire che valgono molto più del loro controvalore in euro.

Ci sono molti collezionisti che ricercano particolari annate di alcune monete perchè più rare, perchè con errori. Vediamo quindi quali sono le monete più preziose e il loro valore se lo stato di conservazione è molto buono.

Lire rare: quanto valgono in base all’annata

10 lire del 1946 è la moneta italiana in lire che ha il valore più alto, se in buono stato di conservazione può valere fino a 6000 euro

100 lire del 1955 sono abbastanza diffuse ma nonostante questo possono valere una piccola fortuna se ben conservate, possono essere vendute fino a 1200 euro.

5 lire del 1956 una moneta abbastanza rara da trovare in buone condizioni perchè creata in materiale molto delicato. Può valere da 30 a 2000 euro.

2 lire del 1958, moneta molto rara che vale relativamente poco. Il valore si aggira tra gli 80 e i 500 euro in base allo stato di conservazione.

lire rare50 lire del 1958 hanno un valore di circa 2000 euro se in condizioni ottimali.

Come guadagnare dalle vecchie lire

Per guadagnare vendendo le vecchie lire rare è sempre bene rivolgersi a collezionisti o numismatici.

Vecchie lire rare: ecco quali potrebbero valere una fortuna ultima modifica: 2018-07-12T10:54:16+00:00 da Redazione NotizieOra

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.