In Italia abbiamo le tariffe dei cellulari più economiche d’Europa

Da una ricerca fatta emerge come l’Italia sia tra i paesi Europei più convenienti sul fronte delle tariffe per i cellulari

Da una ricerca fatta emerge come l’Italia sia tra i paesi Europei più convenienti sul fronte delle tariffe per i cellulari, parliamo delle tariffe medie mensili per telefonia mobile, voce e dati, ottenendo anche molti più GB di traffico dati. Questa messa a confronto ha paragonato 12 Paesi Europei, e si è scoperto che solo Francia, Germania e Polonia spendono meno degli italiani. Quindi, se i risultati sono questi, da parte degli italiani, non c’è proprio motivo di lamentarsi.

Vediamo bene le tariffe cellulari per costo medio quali sono

Parlare di costo medio non significa tariffa più bassa, ma si è partiti da un mix di piani tariffari rappresentativi per ogni Paese, calcolando un valore medio sia in termini di costi, sia traffico dati, prendendo una fascia intermedia dell’offerta, escludendo tariffe per anziani e giovani, quelle che fanno migrare gli utenti, le top di gamma. Si è arrivati alla conclusione che quelli che pagano di meno, sono chi vive in Polonia, in media 6 euro al mese, in Francia la media sale a 9 euro con 50GB a disposizione, in Germania 11,7 euro ma con solo 5,7GB a disposizione, in Italia 12,5 euro, con 45GB a disposizione.

Se poi vogliamo fare il confronto con il costo virtuale del traffico dati, dividendo i GB messi a disposizione dall’operatore per la tariffa, otteniamo il cosiddetto costo virtuale del traffico dati, risultando così la migliore la Francia con 0,18, poi l’Italia con 0,28, segue la Polonia con 0,37. Le peggiori, Belgio con 4,67, Grecia 4,87, Norvegia 6,76.

Pericolo radiazioni, scoperti gli 11 cellulari più pericolosi