In Italia quali sono i nomi più diffusi tra i bambini e le bambine?

Quali sono i nomi più diffusi e comuni tra i bambini e le bambine di Italia? Quali sono, invece, i nomi più originali e poco diffusi?

Vi siete mai chiesti quali sono i nomi più diffusi tra i bambini e le bambine in Italia? Vi siete mai chiesti “ma il mio nome è abbastanza diffuso oppure sono quali il solo o la sola ad averlo?”. Queste sono delle domande che almeno una volta nella vita ci si fa, anche così per sfizio, per curiosare un po’ e magari non pensare ai soliti problemi della vita quotidiana. Oppure, siete in procinto di avere dei bambini e conoscendone già il sesso non volete essere impreparati quando nascerà. Questo sarebbe anche un ottimo modo non solo per conoscere cosa accade al di là del nostro naso, ma anche per evitare di mettere di nomi un po’ troppo comuni. Detto questo, vediamo quali sono i nomi più comuni o meno comuni da dare a nostro figlio o a nostra figlia.

E’ un lui o una lei: i nomi più diffusi in Italia tra i bambini e le bambine

Iniziamo dai maschietti e vi diciamo che i nomi più diffusi sono un po’ quelli classici come Francesco, Tommaso, Mattia e Matteo.

Ci sono ancora Leonardo, Andrea, Riccardo, Matteo e Gabriele ed Alessandro.

E ancora: Lorenzo e Luca che sono entrati di recente tra quelli più diffusi.

Passiamo alle femminucce. Tra i nomi più diffusi spicca sicuramente Sofia, in seguito abbiamo Aurora, Alice, Giulia, Greta e Martina.

E poi Ginevra, Beatrice, Emma e Giorgia, Chiara ed infine Sara. Per fortuna o no, non si trovano più tanto nomi classici come Maria o Anna o Teresa, e questo è segno che ci si stacca un po’ dalla tradizione.

Ok, dopo aver parlato dei nomi più comuni e più diffusi, parliamo dei nomi meno diffusi ma più originali.

Iniziamo in questo caso dalle bambine. I nomi più originali sono Elsa, Frida, Carola, Zoe e Ada. Non mancano Rebecca, Linda, Antea, Rachele e Carlotta.

Per quanto riguarda i maschietti, molto originali sono: Elia, Mario, Ottavio, Tobia ed Enea. Poi Santiago, Damiano, Marcello, Martino o Mirco.

Questo è quello che ci dice l’ISTAT sull’anno 2019, vediamo cosa accadrà in questo 2020 appena iniziato.

 

Leggi anche:

La musica di Mozart procura benessere ai neonati prematuri, perché?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.