In pensione a 61 anni con 28 anni di contributi: quale misura è la più veloce?

Quali possibilità di pensionamento per chi oggi ha 61 anni con 28 anni di contributi? Vediamo e indaghiamo tra le misure.

Accedere al pensionamento prima del compimento dei 67 anni è possibile anche se sono richiesti, dalle diverse misure che lo permettono, requisiti piuttosto precisi che non a tutti consentono la quiescenza anticipata. In alcuni casi, quando i contributi maturati sono troppo pochi, infatti, l’unica alternativa è quella di attendere il pensionamento di vecchiaia.

Pensione anticipata a 61 anni

Un nostro lettore scrive:

Salve dott.ssa Del Pidio mi rivolgo a lei per informazioni circa la mia situazione.

Ho 61 anni e circa 28 anni di contributi.
Le chiedo, rispetto alle attuali leggi e sempre se non cambiassero nel futuro,
di quale tipologia pensionistica potrei usufruire?
 
Purtroppo con i requisiti che possiede al momento non ci sono possibilità di pensionamento però posso farle una panoramica per il prossimo futuro. 
Se l’Ape sociale dovesse venire prorogata anche per il 2021 (ma non vi è alcuna certezza che ciò possa accadere) potrebbe accedere al pensionamento nel 2021 con 63 anni di età e 30 anni di contributi ma solo se rientra in una di queste categorie di lavoratori: invalidi, disoccupati, caregiver, usuranti e gravosi.
Purtroppo non rientra nella possibilità di pensionamento con quota 100 poichè le mancano 10 anni di contributi per arrivare al requisito contributivo richiesto e la misura finirà il 31 dicembre 2021.
Unica possibilità, ma sempre a patto che sia titolare di un fondo previdenziale complementare potrebbe essere la RITA al compimento dei 62 anni. In quel caso potrebbe anticipare grazie al tesoretto accumulato nel fondo complementare che le garantirebbe una rendita fino al compimento dei 67 anni. Per approfondire il funzionamento della RITA può leggere: Pensione Rita, i nuovi requisiti 2018, i chiarimenti da COVIP
 
Altre possibilità con i suoi requisiti non ne vedo poichè le mancano circa 15 anni di contributi per l’accesso alla pensione anticipata. La strada più veloce, quindi, se non è interessato o non può accedere alla RITA, resta la pensione di vecchiaia al compimento dei 67 anni (più eventuali aumenti dell’età pensionabile per adeguamento alla speranza di vita ISTAT).

Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.