In pensione a 64 anni e 20 anni di contributi, la domanda

In pensione a 64 anni di età, esiste una misura che lo permette e con solo 20 anni di contributi, ecco come fare domanda e quali sono i requisiti

In pensione a 64 anni di età con 20 anni di contributi, è possibile con la pensione contributiva anche nel 2020, questa misura fa parte del pacchetto pensioni news. È una misura con requisiti restrittivi e non accessibile a tutti. Ieri abbiamo trattato con andare in pensione a 58 anni di età e 20 anni di contributi, oggi esaminiamo come accedere alla pensione contributiva con 64 anni di età rispondendo ad un nostro lettore.

In pensione a 64 anni

Buongiorno, ho 64 anni e ho 23 anni di contributi, posso andare in pensione, ho anche un’invalidità al 45% ma non mi danno niente, sono più di cinque anni che non lavoro. Il patronato mi ha detto devo attendere i 67 anni per la pensione di vecchiaia, è vero?

È possibile accedere alla pensione con 64 anni di età con la legge Dini (335/1995) che prevede requisiti specifici in base al fattore temporale del versamento dei contributi, nello specifico i requisiti richiesti sono: 

meno di 18 anni di contributi versati prima del 1996
almeno 1 contributo accreditato prima del 31 dicembre 1995
almeno 5 anni di contributi versati dal 1° gennaio 1996
almeno 15 anni di contributi versati.

L’assegno pensionistico deve risultare almeno di 2,8 volte l’assegno sociale, quindi, un assegno superiore a 1.287,52 euro per il 2020.

Per ovviare a questo limite  lavoratori che sono iscritti alla Gestione separata Inps possono esercitare il computo. 

Possono optare il computo i lavoratori che hanno  versato almeno un contributo mensile nella gestione separata. Inoltre, l’interessato deve possedere un’anzianità contributiva nelle gestioni coinvolte nel computo di uguale o superiore a 15 anni di cui almeno cinque anni collocati dopo il 1° gennaio 1996, unitamente ad un’anzianità contributiva al 31 dicembre 1995.

Quindi, per accedere a questa misura deve controllare il versamento dei contributi e il periodo di versamento. La pensione contributiva non è accessibile a tutti ed è per questo motivo che è poco conosciuta. Inoltre, è calcolata interamente con il sistema contributivo che in alcuni casi può risultare molto penalizzante rispetto alla pensione di vecchiaia. Quando si decide per questa misura bisogna considerare vari fattori. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”