Indennità 600 euro: domande con IBAN Area SEPA (extra Italia)

Indennità 600 euro: messaggio Inps di oggi 15 maggio 2020 con le modalità per fare domanda.

Indennità 600 euro: la SEPA ovvero la Single Euro Payments Area (Area Unica per i Pagamenti in Euro) è l’area in cui i cittadini, le imprese, le pubbliche amministrazioni e gli altri operatori economici possono effettuare e ricevere pagamenti in euro, sia all’interno dei confini nazionali che fra i paesi che ne fanno parte, secondo condizioni di base, diritti ed obblighi uniformi, indipendentemente dalla loro ubicazione.

Dal 1° febbraio 2014, i beneficiari di prestazioni INPS possono ricevere bonifici su un conto di pagamento aperto presso prestatori di servizi di pagamento operanti in uno dei paesi dell’Area SEPA.

Con la circolare INPS 29 marzo 2020, n. 48 è stata introdotta, la verifica telematica diretta ad accertare la correttezza del codice IBAN, ed è stabilito che continuino a valere le indicazioni operative previste per le prestazioni a sostegno del reddito regolate su conti correnti esteri intestati ai beneficiari.

Con il messaggio 14 maggio 2020, n. 1981 si informa, che a partire dalla data di pubblicazione del presente messaggio, i lavoratori titolari di conti/carte dell’Area SEPA (extra Italia) possono presentare, attraverso l’utilizzo della procedura “Indennità 600 euro”, domanda per accedere all’indennità introdotta dal decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 (decreto “Cura Italia”).

Nel messaggio vengono inoltre fornite le modalità di trasmissione, di pagamento e l’indirizzo di posta certificata dove trasmettere i documenti richiesti.

Messaggio Inps


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.