Indennità 600 euro: guida completa con il pin a distanza, basta un semplice clic

La procedura semplificata dell’INPS per ottenere l’indennità dell’importo di 600 euro e il bonus per la copertura delle spese di baby sitting. Con un clic si accede alla richiesta del Pin dispositivo, rilasciato nell’immediato online.

L’INPS dovrà erogare le indennità di 600 euro in forma semplificata. Il Decreto Cura Italia n. 18 del 17 marzo 2020 prevede che l’Istituto nazionale della previdenza sociale debba provvedere a distribuire le prestazioni a favore delle famiglie, dei lavoratori e delle aziende.

Indennità 600 euro: come accedere alle misure?

I beneficiari potranno accedere alle prestazioni attraverso la modalità telematica, ossia attraverso il portale dedicato all’INPS, un accesso riconosciuto con delle specifiche credenziali, quali:

√ il beneficiario dispone di un PIN dispositivo INPS;

√ il contribuente dispone di un SPID di livello 2 o superiore;

√ il beneficiario dispone di una Carta di Identità Elettronica 3.0 (CIE);

√ il contribuente dispone di una Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

In sostanza, per i soggetti che già dispongono delle credenziali di accesso possono accedere al portare e richiedere la prestazione.

Per i cittadini che non sono posseggono le credenziali di accesso, l’INPS ha attivato delle procedure semplificate, precisando che:

√ per contrastare l’emergenza da Covi-19, l’Istituto ha disposto delle modalità semplificate che garantiscono l’accesso ai cittadini alle prestazioni di sostegno;

√ al fine di consentire l’accesso facilitato alla procedura telematica, l’Istituto si è attivato per fornire un PIN dispositivo immediato attraverso il semplice riconoscimento a distanza.

⇒ Indennità di 600 euro: modulo SR163 (pdf) per fare domanda da inviare dal 1° aprile

Indennità di 600 euro: modalità semplificata e trasmissione online

L’INPS chiarisce che la modalità semplificata viene predisposta in via eccezionale solo per le domande di prestazione nate attraverso il D.L. n. 18/2020 per fronteggiare l’emergenza da Coronavirus. Nello specifico, l’Istituto garantisce l’accesso alle indennità dell’importo di 600 euro per le seguenti categorie, quali:

√ professionisti rapporto di collaborazione coordinata e continuativa;

√ iscritti alle gestioni speciali dell’AGO;

√ stagionali sia turismo che stabilimenti termali;

√ comparto agricolo;

√ settore spettacolo;

√ accesso alle prestazioni di baby-sitting.

In cosa consiste la modalità semplificata?

Attraverso questa nuova funzione predisposta in via esclusiva dall’INPS, i cittadini potranno accedere alle prestazioni, in forma semplificata. In sintesi, basterà inserire solo la prima parte del Pin dispositivo rilasciato dall’INPS. Il codice sarà trasmesso dall’Istituto al cittadino attraverso un sms o e-mail o tramite il Contact Center previo richiesta. Il contribuente in possesso del Pin potrà compilare la domanda di servizio online e accedere alla prestazione.

Come richiedere il PIN semplificato?

Il cittadino può ottenere il Pin attraverso varie modalità, quali:

√ in via telematica collegandosi al sito dedicato all’INPS e, accedere al servizio di “Richiesta PIN”;

√ contattando il Contact Center al numero verde 803 164 (rete fissa servizio gratuito), o allo 06 164164 (rete mobile servizio a pagamento).

L’Istituto invia al cittadino un codice di 8 cifre del Pin attraverso sms o email. Ottenuto il Pin il cittadino può compilare la domanda online della prestazione per richiedere l’indennità da 600 euro, oppure, può accedere al servizio di voucher disposto per baby sitting.

È bene sapere che nel caso in cui entro 12 ore l’Istituto non trasmette parte del Pin, il cittadino deve contattare il Contact Center, affinché venga convalidata la richiesta.

Rammentiamo che per ottenere il bonus di baby sitting dovrà essere richiesto il Pin semplificato, la cui seconda parte sarà necessaria per poter procedere con la registrazione per richiedere il Libretto di Famiglia. L’accettazione della domanda per ottenere il bonus sarà trasmessa al cittadino in forma telematica, così’ come disposto nel paragrafo n. 5, circolare n. 44 del 24 marzo 2020.

PIN dispositivo rilascio a distanza

L’INPS si sta azionando per consentire il rilascio del PIN dispositivo attraverso il riconoscimento del cittadino a distanza, un servizio coordinato attraverso il Contact Center. Si tratta di un’ottimizzazione che falcia i tempi di attesa postali relativi alla seconda parte del PIN che di norma viene inviato per posta. I dettagli del servizio saranno trasmessi con ulteriore messaggio successivo.

Inoltre, il cittadino per ulteriori informazioni può accedere alla guida online disponibile sul portale Inps.it.

Video indennità di 600 euro


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein