Indennità di 600 euro COVID-19: guida completa con video passo passo

Indennità di 600 euro: Guida completa con tutte le istruzioni per accedere al servizio Inps spiegata passo passo per rendere il servizio facilitato l’accesso e l’inoltro della domanda.

Indennità di 600 euro per fronteggiare l’emergenza COVID-19, inserita nel decreto legge Cura Italia, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 18/2020. Viene riconosciuto ai lavoratori, ai sensi degli artt. 27-30, 38, un’indennità di sostegno ad alcune categorie di lavoratori. Le istruzioni complete con video per inoltrare la domanda.

Domanda di indennità di 600 euro: i beneficiari

Domande di Prestazioni a sostegno del reddito Indennità COVID – 19 per:

√ Professionisti con partita IVA e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa;

√ Lavoratori autonomi iscritti alla Gestione speciali dell’AGO;

√ Lavoratori del turismo e degli stabilimenti termali;

√ Lavoratori agricoli operai a tempo determinato;

√ Lavoratori dello spettacolo iscritti al Fondo pensioni dei lavoratori dello spettacolo.

Quando presentare la domanda

In base a quanto previsto nel Decreto-legge n.18 del 17 marzo 2020, le tipologie di lavoratori indicate nella pagina precedente, hanno diritto a richiedere l’Indennità COVID19, cosiddetto Bonus 600 euro, inviando la domanda tramite il portale dell’Inps www.inps.it, con il servizio online denominato Indennità COVID-19, a partire dal 1 aprile 2020.

L’indennità non è soggetta ad imposizione fiscale.

Le indennità per le diverse categorie di lavoratori già elencate non sono tra esse cumulabili e non sono riconosciute ai percettori di reddito di cittadinanza.

Come accedere al sito Inps

Codice Fiscale e credenziali SPID o PIN Inps o CNS o Carta di identità elettronica 3.0. Se non si possiede già nessuna di queste credenziali, è possibile richiedere il PINonline tramite il portale INPS.

Il servizio Richiesta PIN online è accessibile digitando la parola chiave PIN nel motore di ricerca del portale www.inps.it Per richiedere questa ed altre prestazioni del Decreto Cura Italia, basta inserire i primi 8 caratteri del PIN ottenuti dalla procedura via sms, al numero di cellulare che hai inserito tra i contatti richiesti dalla procedura di Richiesta PINonline. (Messaggio 1381 del 26/3/2020).

Come avviene il pagamento: due modalità

1) Il servizio ti offre la possibilità di scegliere come Modalità di Pagamento dell’Indennità di 600 euro tra Bonifico domiciliato e Accredito su conto corrente bancario. Se intendi richiedere l’Accredito su conto corrente, procurati il codice IBAN del tuo conto, prima di accedere al servizio per compilare la tua domanda, in modo da concludere più rapidamente possibile l’inserimento dati e l’invio della domanda e consentire ad altri utenti di utilizzare il servizio.

2) A conclusione della compilazione della domanda, ricordati di aprire, salvare sul tuo PC, tablet o smartphone o stampare la ricevuta con l’Identificativo delle tua domanda e la data di presentazione.

Indennità di 600 euro: video con istruzioni

Guida completa con tutte le istruzioni per accedere al servizio Inps spiegata passo passo per rendere il servizio facilitato l’accesso e l’inoltro della domanda, buona visione. 

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”