Infarto: sono sempre di più i giovani che subiscono attacchi di cuore

Infarto: colpisce sempre di più i giovani.

L’infarto è una di quelle malattie che ti colpisce e non ti avvisa, bisognerebbe fare una seria prevenzione. La media dell’età negli ultimi anni si è abbassata di 4 anni, è passata da 64 anni a 60 anni; infatti la casistica di infarto under 50 è cresciuta di tanto.

Scende l’età media per chi subisce un attacco di cuore: sintomi e cause

Da uno studio americano ci viene confermato un dato agghiacciante, sempre di più i giovani sono quelli colpiti da infarto, per evitare questo bisogna sapere ascoltare bene il proprio corpo. Il pericolo aumenta con l’aumentare dell’età, all’inizio sintomatologia precise non si manifestano, poi all’improvviso compaiono cardiopatie acute o croniche.

Lo studio è stato fatto in America e sono stati presi in esame ben 4mila pazienti vittime da infarto, e da qui è venuta fuori la scoperta di un aumento dei fattori di rischio in percentuale in particolare nei giovani, e da qui la scoperta dell’età media che si è abbassata da 64 anni a 60 anni.

Su questo studio che è stato fatto su questi 4mila soggetti è emerso che la crescente incidenza dei fattori di rischio sono in percentuale date da questa specie di classifica:

  • L’incidenza per quanto riguarda l’ipertensione ha avuto una crescita davvero imbarazzante e preoccupante, pensate che è passata dal 55% che era già una percentuale alta, ad una percentuale altissima arrivata al 77%.
  • ad esempio l’incidenza per quanto riguarda sull’obesita’ è passata dal 31% al 40%
  • l’incidenza del diabete è passata dal 24% al 31%

L’infarto è una di quelle patologie che può stroncare una persona in pochi minuti; i motivi possono essere una cattiva alimentazione, la vita sedentaria, il diabete, lo stress, stile inadeguato di vita, ipertensione.

Gli attacchi di cuore possono essere vissuti in modo diverso, quelli improvvisi e intensi che ci fanno correre subito in ospedale e spesso ci si riesce a salvare. Poi ci sono quelli con un dolore lieve e fastidioso, che molti li sottovalutano e possono avere delle conseguenze letali.

Ecco alcuni segnali che possono indicare un infarto:

  • nausea e vomito
  • pressione, dolore o fitte al centro del petto che durano qualche minuto
  • svenimento
  • il dolore si estende al petto, al braccio, alla spalla, alla schiena, ai denti e alla mandibola
  • sensazione di affaticamento
  • dolore toracico
  • sudorazione anomala
  • dolore prolungato nella parte superiore dell’addome
  • mancanza di fiato

Se vogliamo aggiungere che per le donne i sintomi dell’infarto possono essere diversi dagli uomini, vediamoli:

  • cute umida
  • stordimento o capogiro
  • dolore addominale o bruciore di stomaco

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp