Influenza e vaccini, monitoraggio del virus e come combatterlo

Stagione influenzale in arrivo, ecco cosa succederà nel nostro Paese

Sta arrivando la stagione fredda, e senza dubbio anche quest’anno tantissimi italiani saranno colpiti dall’influenza. Grazie al sistema di monitoraggio dei ceppi virali in circolo, è già iniziata la sorveglianza per quanto riguarda la stagione influenzale.

Via la rete di monitoraggio InfluNet

Nei prossimi giorni, prende di nuovo il via la rete di monitoraggio InfluNet, per identificare i virus che girano. Grazie ai medici di medicina generale e pediatri sarà possibile segnalare tutti i casi di influenza registrati preso le strutture sanitarie.

Attualmente, gira il virus parainfluenzale, che è molto simile alla normale influenza, ma che si manifesta in un modo più leggere rispetto all’influenza vera e propria.

Michele Conversano, il presidente HappyAgeing dichiara: ‘’ In genere le sindromi da virus parainfluenzali sono meno gravi’’. Inoltre, il presidente aggiunge: ‘’ molto dipende anche dalle caratteristiche del soggetto colpito, perché la sintomatologia è un effetto non dovuto unicamente al patogeno ma più propriamente alla relazione ospite-microrganismo’’.

I casi di parainfluenza registrati finora permettono di fare un’inchiesta virologica per scoprire i ceppi che girano. Il Direttore del Dipartimento di prevenzione della Asl di Taranto e presidente di Happyanging, Conversano, afferma: ‘’ Il monitoraggio dei ceppi di virus circolanti serve per fare delle previsioni, per capire quale virus ha più probabilità di circolare, per registrare dati preziosi per lo sviluppo di vaccini sempre più mirati in futuro’’.

Momentaneamente sarebbe impossibile fare delle vere e proprie previsioni per quanto riguarda la stagione influenzale, perché esistono tantissimi virus influenzali e non si conosce di preciso quali tra questi ceppi sarà in circolazione per la stagione 2018-2019.

Senza dubbio, quest’anno ben due virus influenzali inizieranno a colpire la popolazione, si tratta praticamente di una variante del ceppo A e una variante del ceppo B. Si prevede che i primi casi di influenza quest’anno saranno registrati verso il mese di novembre.

Influenza in arrivo nel nostro PaeseSi consiglia la vaccinazione, ma per chi di preciso?

Senza dubbio, quelli che saranno più colpiti dal virus influenzale sono i bambini e le persone anziane. Di conseguenza si consiglia oltre a coprirsi bene di prendere alcune misure di prevenzione, come ad esempio bere spremute di agrume che sono molto ricche di vitamina C. Un altro consiglio è quello di optare per la vaccinazione che per la prossima stagione influenzale sono diretti verso il ceppo A/Michigan/45/2015 (H1N1)pdm09; ceppo A/Singapore/INFIMH-16-0019/2016 (H3N2); ceppo B/Colorado/06/2017 e ceppo B/Phuket/3073/2013. L’OMS consiglia anche di prendere in considerazione la vaccinazione per i ceppi influenzali di tipo B, il B/Colorado/06/2017.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.