INPS, in arrivo 6.000 Assunzioni entro il 2020

In arrivo ben 6.000 assunzioni per lavorare con l’ente INPS. Queste derivano dal fatto che ci saranno numerosi dipendenti che andranno in pensione.

Buone notizie per chi è in cerca di lavoro e spera di lavorare proprio con l’ente INPS. Infatti, sono previste ben 6.000 nuove assunzioni tramite Concorso per l’Istituto Nazionale di Previdenza INPS. La notizia che riguarda il settore del nuovo piano di investimenti in risorse umane è stata data dallo stesso presidente dell’ente, Pasquale Tridico, durante un’intervista fatta nel famoso programma di Rai, “Porta a porta”. Vediamo nei dettagli in cosa consistono queste nuove assunzioni.

INPS cerca nuovi dipendenti entro il 2020, cosa c’è da sapere

Nel corso degli ultimi anni l’Istituto Nazionale di Previdenza INPS è diventato l’ente più importante nell’economia del nostro paese: infatti, sono molti i servizi che eroga l’Inps a noi cittadini italiani, come anche sono molti i compiti cui gli vengono assegnati. Un esempio? Citiamo il nuovo arrivato Reddito di Cittadinanza in cui l’Inps ha svolto un ruolo fondamentale per quanto riguarda la verifica di centinaia di migliaia di pratiche che sono state inoltrate dai cittadini richiedenti.

Cosa significa questo? Beh, che sono richieste molte più braccia per lavorare, soprattutto braccia di giovani che hanno voglia di fare e che devono stare al passo coi tempi, cioè con i loro tempi, ma non sono richiesti solo ed esclusivamente i giovani. La maggior parte di queste nuove assunzioni deriveranno dal fatto che sono previsti molti pensionamenti di personale, già da quest’anno. infatti, il presidente Tridico recentemente ha firmato una determina la quale riguarda il nuovo piano di fabbisogni del personale INPS, in cui nel documento si evidenzia il pensionamento di 2.438 unità già entro quest’anno, a fronte dei quali ci saranno 4.728 assunzioni nel 2019.

Ma passiamo al tema principale: le assunzioni INPS. C’è da sapere, in primis che buona parte delle nuove assunzioni avverranno attraverso lo scorrimento delle graduatorie dei precedenti concorsi pubblici svolti negli anni precedenti.

Già in questo modo, l’INPS ritiene di poter effettuare 3.100 assunzioni già entro il mese di giugno.
Invece, per quanto riguarda il numero restante delle altre assunzioni saranno banditi nuovi concorsi INPS e saranno attivate procedure di mobilità, secondo quanto previsto dalla normativa vigente.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.