Invalidità civile per minori di 18 anni: benefici economici

Invalidità civile per minori 18 anni, quali benefici economici spettano e come viene riconosciuta la percentuale di invalidità.

Invalidità civile per minori di 18 anni quali benefici economici son corrisposti? Ai minori  invalidi civili non viene riconosciuta una percentuale d’invalidità e quindi, non gli viene concessa sia l’assegno mensile sia la pensione di invalidità. Il fondamento di queste due misure: assegno ordinario di invalidità e pensione di invalidità, prevedono la fruizione per il mancato guadagno dovuto alla minorazione, quindi, trova il presupposto di fruizione è valido solo per coloro che hanno compiuto il diciottesimo anno di età.

Infatti, è possibile accedere a queste misure dopo i diciotto anni e verrà attribuita anche una percentuale invalidante in base alla gravità della patologia.

Riconoscimento dell’invalidità civile per i minorenni

La normativa vigente per i minorenni subordina il riconoscimento dell’invalidità civile in base alle difficoltà a svolgere compiti e funzioni inerenti alla propria età.

Il parametro valutativo è diverso dagli invalidi che rientrano nella fascia di età dai 18 ai 65 anni. Nei minorenni non si considera la riduzione della capacità lavorativa, bensì, ad una difficoltà persistente a compiere compiti inerenti alla propria età. Non viene riconosciuta una percentuale invalidante fino al compimento del diciottesimo anno di età.

Invalidità per ciechi e sordi

Per gli invalidi civili ciechi e sordi, anche dopo il diciottesimo anno di età non è riconosciuta una percentuale di invalidità, in quanto il presupposto sanitario è unico per lo status di ciechi e di sordi civili.

In questi casi, il beneficio economico è commisurato alla diminuzione visiva o alla perdita uditiva non inferiore a 75 db, inoltre per la sordità la patologia deve essere insorta durante l’età evolutiva: da zero a dodici anni.

Benefici economici per gli invalidi minori di 18 anni

La legge riconosce i seguenti benefici economici spettanti ai minori di 18 anni:

  • indennità di accompagnamento e indennità di frequenza.

Le indennità non sono compatibile, se si beneficia di una non si può beneficiare anche dell’altra. 

Per i sordi civili spetta l’indennità di comunicazione;

per i ciechi civili assoluti spetta l’indennità di accompagnamento;

per ciechi parziali spetta la pensione e l’ indennità speciale.

Come fare domanda per le prestazioni

Per poter accedere ai benefici economici è necessario che sia accertato il riconoscimento dell’invalidità civile. L’accertamento è effettuato dalla commissione medica dell’ASL e dalla commissione medica dell’Inps.

Le domande di accertamento dell’invalidità civile devono essere corredate dalla certificazione medica attestante le patologie invalidanti, e dal 1° gennaio 2020 le domande devono essere inoltrate all’Inps esclusivamente in via telematica.

Il sito Superabile.it ha pubblicato una tabella con tutte le specifiche in base all’età.

tabella invalidità civile


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”