Invalidità e verbale legge 104 scaduto come fare con le agevolazioni?

Invalidità e rinnovo verbale legge 104, le agevolazioni sono sospese se è scaduto o sta per scadere? I chiarimenti

L’emergenza sanitaria da Coronavirus ha modificato la scadenza del verbale legge 104 per invalidità. L’Inps è stata costretta a riorganizzarsi per le visite di invalidità e handicap ai sensi della legge 104, per poter rispettare la sicurezza e la tutela degli ammalati. L’Inps con la pubblicazione di un comunicato ha reso chiarito la sospensione in tutto il territorio nazionale delle visite medico legali per l’accertamento dell’invalidità, legge 68/99 e handicap.  Il comunicato chiarisce che saranno esaminate solo le pratiche delle persone con problemi oncologici con modalità a distanza, questo significa che non vengono fatte le visite ma solo esaminati i documenti e certificati della persona richiedente.

Invalidità e verbale legge 104: se scaduto cosa fare?

In riferimento alla sospensione della scadenza del verbale legge 104, un lettore ci scrive:

Sono una paziente oncologica affetta da adenocarcinoma polmonare stadio 3b, tuttora in terapia e sono in particolare difficoltà.
Nell’estate 2018, in seguito all’accertamento medico-legale effettuato in data 05/07/2018, la commissione mi ha riconosciuto all’unanimità un’invalidità del 100%, oltre ai requisiti per ottenere i benefici previsti dalla L 104/92, programmando le successive visite di revisione rispettivamente nel luglio 2023 e 2019.

Tuttavia, nel verbale definitivo ricevuto al mio domicilio, entrambe le visite risultavano programmate per luglio 2019, ma nonostante questo, ad oggi, 6 maggio 2020, non ho ricevuto alcuna convocazione.

Mi risulta che, ai sensi della legge 114/14, nelle more dell’effettuazione delle visite e del relativo iter di verifica, vengano tutelati e conservati tutti i diritti acquisiti e che il compito della convocazione sia di competenza degli uffici INPS, tuttavia, anche al netto dell’emergenza covid , mi sembra un ritardo fuori dal normale.

Specifico che la pensione di invalidità mi viene accreditata regolarmente, ma vorrei avere chiarezza della situazione, anche perché, tra le altre cose, dovrei effettuare l’acquisto di un’automobile e l’IVA agevolata mi farebbe molto comodo.

Come posso dimostrare di averne diritto, se posso presentare solo un verbale che riporta la scadenza a luglio 2019?

Un ulteriore dubbio riguarda il contrassegno di circolazione e sosta, che naturalmente non posso esporre, in quanto riporta la data di scadenza a luglio 2019.
Ho inviato mail a vari uffici, ma non ho ricevuto alcuna risposta.

Ed è proprio in periodo di grave emergenza, il cittadino malato e fragile percepisce l’assenza di chi dovrebbe tutelarlo e supportarlo.

E.P.

Verbale legge 104 e rinnovo: bisogna attendere l’Inps

Per emergenza sanitaria da Covid-19, come sopra esposto le visite per invalidità e handicap sono sospese. Le persone che avevano in corso di convocazione una visita, riceveranno dall’Inps un messaggio che avvisa la riprogrammazione della visita a fine emergenza. Nel frattempo i verbali legge 104 restano validi anche se in scadenza o scadono nel frattempo, fino al giorno della visita effettiva. Questo significa che i benefici non decadono, ad esempio: permessi legge 104/92, indennità e assegni.

Nel suo caso la convocazione le doveva arrivare nel 2019, al momento vista la sospensione non può fare molto, in quanto sicuramente le diranno di aspettare la riapertura dei termini. Avrebbe dovuto informarsi presso l’Inps a luglio o a settembre 2019 per vedere perchè non le era arrivata la convocazione di visita medico legale per la conferma dei requisiti.

Il suo verbale doveva essere rinnovato nel 2019, quindi teoricamente non rientra nella sospensione per l’emergenza da Covid-19.

Per l’acquisto dell’auto con le agevolazioni disabili, deve attendere il rinnovo del verbale legge 104, perchè è scaduto a luglio 2019 e il concessionario che comunica all’Agenzia delle Entrate il possesso dei requisiti, potrebbe non accettarlo perchè mancante della revisione.

Appena l’Inps comunicherà l’avvio delle visite medico legali, potrà contattarli e chiedere spiegazioni, per farlo può rivolgersi anche presso un patronato e con loro inoltrare una richiesta di sollecito.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”