Ipotesi di primo crimine commesso dallo Spazio, da un’astronauta

Potrebbe essere stato commesso il primo crimine da una’astronauta che si trovava nello Spazio, leggiamo la vicenda.

Molto probabilmente dallo Spazio è stato commesso il primo crimine della storia poichè un’astronauta è stata accusata di essere entrata nel conto corrente della propria ex moglie proprio mentre si trovava nella Stazione Spaziale internazionale.

A raccontare la storia è il New York Times, in data 23 agosto, una vicenda che potrebbe essere considerata banalissima ma poichè a commettere il crimine è una persona che si trovava nello Spazio ha fatto clamore.

L’astronauta accusata, ma  ci teniamo a chiarirlo non incriminata del fatto, è entrata senza permesso nel conto corrente dell’ex moglie mentre si trovava in orbita intorno alla Terra.

Le due coniugi, Summer Worden, ex funzionaria dell’intelligence americana, e Anne McClain, astronauta,  si sposarono nel 2014 e divorziarono 4 anni dopo, prima che McClain partisse per la Stazione Spaziale Internazionale a causa di violnza privata di cui fu accusata la Worden.

Anne McClain ha passato nello spazio più di 200 giorni, dal dicembre 2018 al giugno 2019.

La separazione delle due coniuge è stata una dura battaglia legale per l’affidamento del di Worden, nato prima dell’inizio della relazione con la McClain.Worden, dopo l’archiviazione della denuncia per violenza privata ha accusato l’ex moglie di essersi inventata tutto per l’affido del figlio.

Veniamo ora al crimine.

Qualche mese fa la Worden si è resa conto che la McClain conosceva i movimenti recenti del suo conto correnti e fatti gli accertamenti si era resa conto che qualcuno era entrato nel suo profilo bancario con un computer della Nasa. Era stata la McClain ad entrarci mentre si trovava nello Spazio che attraverso il suo avvocato ha fatto sapere che ha usato i dati di accesso in suo possesso da quando era sposata con la Worden per controllare se avesse bisogno di soldi.

La Wonder, dal canto suo, sapendo che l’ex moglie non poteva controllare il suo conto bancario ha depositato una denuncia presso la Federal Trade Commission per furto di identità.

Per i crimini commessi nello Spazio Usa, Canada, Russia, Giappone ed Europa hanno da tempo stabilito le giuste procedure per gestire le questioni legali in cui gli astronauti potrebbero incorrere quando non sono sulla Terra anche se fino ad ora non è mai stato necessario alcun provvedimento del genere. Questa potrebbe essere la prima volta.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.