ISEE 2020: disponibile da oggi saldo e giacenza media al 31 dicembre in Poste Italiane e banche

I contribuenti possono recarsi presso gli istituti di credito o Poste Italiane e richiedere la certificazione del saldo e della giacenza media al 31 dicembre 2019.

Il saldo e la giacenza media al 31 dicembre 2019 è disponibile presso gli istituti di credito e Poste Italiane. Si placa l’angoscia che ha accompagnato tanta gente che nei giorni scorsi, si è vista negare la richiesta di saldo e la giacenza media necessaria per espletare il Modello ISEE 2020, l’Inps informa che: “le dsu con data presentazione 2020 l’anno di riferimento del patrimoni mobiliari e immobiliari da dichiarare è il 31 dicembre del secondo anno precedente la data di presentazione della dsu all’anno 2019“. Per i beneficiari delle prestazioni come disoccupazione, bonus Bebè, Reddito di cittadinanza e così via, emesse a sostegno delle famiglie dallo Stato e pagate dall’Inps, si tratta, di un certificato necessario per completare la dichiarazione dei redditi attraverso il modello ISEE, in mancanza la pratica per l’accesso alle prestazioni non potrà essere inoltrata all’Istituto.

Come procurarsi il saldo e giacenza al 31 dicembre per il Modello Isee

I contribuenti per poter acquisire il documento che contiene la giacenza media relativa ai conti correnti, libretti, fondi, buoni ecc. devono presentarsi presso l’istituto di credito o Poste Italiane.

Tuttavia, quella che di norma è un’operazione molto semplice e veloce, nei giorni scorsi si è trasformata in una ardua impresa. Infatti, fino al 18 gennaio 2020 tale dichiarazione non risultava disponibile presso le banche o Poste Italiane. Un blocco dovuto ai sistemi informatici che dovrebbe in parte risolversi per Poste Italiane pronta a rilasciare il documento. Di conseguenza, i contribuenti interessati al certificato possono presentarsi presso gli uffici postali di Poste Italiane presenti su territorio nazionale, e richiedere il documento attraverso la compilazione del modello indicato al rilascio del saldo e della giacenza media al 31 dicembre 2018.

Cosa fare ottenuto il saldo e la giacenza media al 31 dicembre?

Riempito il modello in tutte le sue parti, l’ufficio postale rilascerà un documento nel quale viene  riportato il totale del saldo, nonché delle giacenze medie relative ai conti correnti, buoni o libretti presenti in Poste Italiane. Ora, nel caso in cui siete titolari di un conto corrente presso la Banca, è necessario ripetere la medesima procedura presso l’istituto di credito, affinché anch’egli rilasci il documento contente saldo e giacenza media del conto corrente, titoli ecc.

I contribuenti che hanno ricevuto da Poste Italiane o dalla banca il certificato di saldo e la giacenza media al 31 dicembre, possono presentarli per richiedere il modello ISEE 2020.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein