Isee corrente: domanda con patronati chiusi e arretrati reddito di cittadinanza

E’ possibile ottenere gli arretrati dopo la presentazione dell’Isee corrente? Come si presenta l’Isee corrente ora che i patronati sono chiusi?

L’Isee corrente consente ai percettori di reddito di cittadinanza di calcolare il proprio indicatore economico sui reali redditi del nucleo familiare e non, come fa la dichiarazione Isee, basata sui redditi e sul patrimonio del  2018. La presentazione dell’Isee corrente, quindi, consente di percepire, nel caso la situazione economica o lavorativa del nucleo familiare sia cambiata rispetto al 2018, un reddito di cittadinanza di importo più elevato. 

RDC e isee corrente: spettano gli arretrati?

Un nostro lettore ci scrive:

Buongiorno avrei bisogno di una vostra consulenza visto che anche il CAF non sa rispondere, come ogni anno abbiamo rinnovato l’isee per avere accesso al reddito, sino a dicembre percepivamo 2 adulti e 2 minori , la somma di euro 538, con il nuovo idee siamo scesi a 138 euro, visto che nel 2018 lavoravo, ma la mia situazione è peggiorata cosi nel 2019 non ho fatto un giorno di lavoro, consigliati abbiamo richiesto e ottenuto l’isee corrente elaborato alla fine di febbraio, dunque il 26 febbraio, a questo punto avrei bisogno di sapere se potete aiutarmi se questi restanti sono andati persi o mi verranno riaccreditati,  mettendo presente che ho in isee di 350 euro (corrente) grazie anticipatamente.

Ogni variazione dell’importo del reddito di cittadinanza parte dal momento che si presenta la dichiarazione Isee. Avendo presentato l’Isee corrente a febbraio vedrà accreditarsi gli importi reali spettanti, presumibilmente, già con la mensilità da marzo. Avendo un Isee molto basso, quindi, molto probabilmente percepirà il reddito di cittadinanza quasi pieno (che per 2 adulti e 2 minori dovrebbe essere di 900 euro mensili).

Ma purtroppo non spettano gli arretrati del mese di febbraio, corrisposti in base all’Isee da lei presentato a gennaio.

Isee corrente: come fare con i patronati chiusi?

Una nostra lettrice ci chiede:

Buongiorno, per poter fare l isee corrente come possiamo fare se i patronati sono chiusi?? 

E’ possibile compilare l’Isee corrente anche in autonomia, direttamente sul sito dell’INPS, inviando, al completamento della compilazione, direttamente i modelli all’istituto.

Per richiedere l’Isee corrente è necessario, in ogni caso, avere una certificazione Isee in corso di validità (e quindi, presentata dopo il 1 gennaio 2020).Per richiedere l’Isee corrente si deve compilare il modello sostitutivo M5 che attesti la variazione della situazione lavorativa o dei redditi aggiornati.

Il modello M5 è composto dai seguenti quadri

S1: in cui indicare il codice fiscale del richiedente (lo stesso che presente anche nella precedente dichiarazione Isee presentata)

S2: nel quale occorre indicare nella prima colonna il cognome, nella seconda il nome e nella terza il codice fiscale dei componenti del nucleo familiare per cui è intervenuta una variazione della situazione economica

S3: in cui si devono inserire i redditi e i trattamenti

S4:bisogna inserire nuovamente il codice fiscale del membro del nucleo familiare per cui è avvenuta una variazione economica allegando, inoltre, la documentazione che certifichi la variazione con i redditi aggiornati.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.