La Bibbia avrebbe predetto l’arrivo del Coronavirus in questo verso

Isaia 26:20 avrebbe predetto la pandemia di coronavirus ma in realtà i teologi frenano sulla libera interpretazione della Bibbia

“Vieni, popolo mio, entra nelle tue stanze, chiudi le porte dietro di te, nasconditi un po’, per un momento, mentre passa l’indignazione del Signore” , dice Isaia 26:20, il versetto che ha creato un trambusto in reti per la presunta previsione del “coronavirus”. Attraverso un portale specializzato, che ha messo in risalto il versetto del libro di Isaia 26:20, esso ha suscitato scalpore con queste parole, a causa dell’emergenza sanitaria che tiene tutti “chiusi a casa”. In un controllo bibliografico, i numeri 26:20, che a quanto pare farebbero riferimento al mese di marzo in cui il coronavirus ha dilagato in tutto il mondo, hanno portato molti a dire che la Bibbia contenga più dettagli di quello che potrebbe accadere con la pandemia di coronavirus.

Isaia 26:20 avrebbe predetto la pandemia di coronavirus ma in realtà i teologi frenano sulla libera interpretazione della Bibbia

Tuttavia, gli esperti di teologia hanno assicurato che l’interpretazione della Bibbia può dare molteplici risultati in base a come ciascuno interpreta la parola del Signore. Inoltre in una circostanza simile a questa, alcuni potrebbero interpretare male la Bibbia e considerarla un cattivo presagio, cosa che potrebbe generare più ansia a causa di quello che sta accadendo nel mondo. Questa e altre possibili previsioni, come quella di Nostradamus, hanno suscitato scalpore negli utenti dei social network, a causa del fatto che ci sono molti dettagli simili a quelli vissuti nel mondo attualmente a causa dell’epidemia di Coronavirus. Gli esperti assicurano che spesso le previsioni o i presagi derivano dalla libera interpretazione degli utenti senza che vi siano dimostrazioni di ciò che si afferma.

Ti potrebbe interessare: Nostradamus ha predetto il coronavirus?

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp