La CIA condivide i suoi file segreti sugli UFO durante la quarantena per il coronavirus

La CIA nelle scorse ore ha condiviso un elenco di dieci pubblicazioni declassificate sul suo sito Web che riguardano indagini UFO avvenute tra il 40 e il 50

Questa notizia finirà per incantare gli amanti della storia e coloro che sono seguaci del fenomeno degli oggetti volanti non identificati ( UFO ). La CIA ha annunciato importanti novità, in quanto ha condiviso un elenco di dieci pubblicazioni declassificate sul suo sito Web sull’argomento. Stiamo parlando dei file che furono pubblicati per la prima volta nel 1978 e che corrispondono al decennio d’oro dell’esplorazione degli UFO, che va dal 1940 al 1950. Il 2 luglio 1947, forse si verificò il caso che causò la maggior agitazione dei media: Roswell nel New Mexico.

La CIA ha condiviso un elenco di dieci pubblicazioni declassificate sul suo sito Web sugli UFO

Questo caso infatti contiene tutti gli ingredienti che affascinano gli amanti della fantascienza e dell’ufologia: sarebbero stati ritrovati strani oggetti, si ipotizza la caduta di dischi volanti e ciò che più colpisce, sarebbe stata effettuata l’autopsia di un presunto essere alieno. A proposito di questi nuovi file pubblicato la CIA ha dichiarato: “ Abbiamo deciso di evidenziare alcuni documenti all’interno della grande quantità di dati contenuti nella nostra raccolta UFO che sia gli scettici che i credenti troveranno interessanti. La verità è là fuori ed è il tuo momento trovarla. Fai clic sui link per iniziare la ricerca. ” I 10 file sono stati divisi in due categorie: una per gli scettici e una per i credenti.

Ti potrebbe interessare: UFO: Secondo la CIA personale militare russo è stato trasformato in pietre dagli alieni


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp