La Ferrari si nasconde? Gli addetti ai lavori prevedono sorprese in Australia

La Ferrari non ha ancora mostrato tutto il suo potenziale nei test di preseason, secondo il pilota di Formula 1 Marc Surer

La Ferrari non avrebbe ancora mostrato tutto il suo potenziale nei test di preseason, secondo il pilota di Formula 1 Marc Surer. Lo svizzero pensa che la scuderia del cavallino rampante potrebbe sorprendere in Australia e ripetere esattamente quello che è accaduto lo scorso anno con la Mercedes. L’ex pilota svizzero non pensa che la Red Bull e persino il Racing Point siano in vantaggio rispetto alla Ferrari come invece pensano altri addetti ai lavori e ritiene che l’ordine che abbiamo visto finora nei test sia dovuto al fatto che la Scuderia del cavallino rampante non abbia voluto svelare le sue potenzialità. La stessa cosa del resto la pensa anche la Mercedes che lo ha detto chiaramente in un post sui social media nei giorni scorsi.

La Ferrari non avrebbe ancora mostrato tutto il suo potenziale nei test di preseason

Lo svizzero ha messo in evidenza come negli scorsi anni la Ferrari sia stata la prima nei test per poi deludere in gara. Quest’anno però secondo lui potrebbe accadere esattamente il contrario. Quindi secondo Surer addirittura potrebbe verificarsi esattamente quanto accaduto lo scorso anno con la Mercedes che ha deluso nei test per poi vincere in Australia. Questa volta invece potrebbe essere la Ferrari a realizzare ciò.

L’ex pilota pensa che forse la Ferrari dopo la delusione dello scorso anno abbia deciso di cambiare strategia e di non arrivare al primo Gran Premio essendo la favorita come negli ultimi due anni. Lo stesso Sebastian Vettel del resto aveva dichiarato nei giorni scorsi che non ha spinto più di tanto durante la prima settimana di test. Vedremo dunque cosa accadrà e se la Ferrari mostrerà davvero di cosa è capace in questa stagione di Formula 1 nella seconda settimana di test a Barcellona che inizia oggi.

Ti potrebbe interessare: Ferrari utilizzerà anche nel 2020 gli ordini di scuderia se necessario


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp