La mia pensione INPS: come conoscere l’importo del futuro assegno

La mia pensione INPS, un servizio che permette di conoscere in anticipo l’importo della pensione futura. Ecco a chi è rivolto e come funziona.

La mia pensione INPS è uno strumento che permette di calcolare l’importo della futura pensione in base alla normativa previdenziale vigente.  Si chiama “La mia pensione futura” ed è un servizio messo a disposizione dall’INPS per presumere l’importo della prestazione spettante al termine dell’attività lavorativa.

La mia pensione INPS

Calcolare l’importo della pensione INPS, anche conoscendo le regole da applicare, non sempre è facilissimo soprattutto se parte della pensione spettante ricade nel sistema retributivo che applica la riserva matematica.

Il calcolo della futura pensione si basa, oltre che sulla normativa vigente, anche su altri 3 aspetti fondamentali, ovvero l’età del lavoratore, la storia lavorativa e la retribuzione.

Non si tratta, ovviamente di un importo da ritenere ufficiale poichè si tratta solo di una simulazione in base ai dati forniti nel momento presente; in ogni caso anche un calcolo grossolano e simulato può far comprendere quale potrebbe essere, grossomodo, l’importo spettante per calcolare, magari, quando presentare domanda di pensione Inps.

Per conoscere altre notizie in ambito previdenziale è possibile consultare la categoria Pensioni News.

Chi può fruire del servizio messo a disposizione dall’INPS?

Possono fruirne tutti i lavoratori con contribuzione versata nel fondo dei lavoratori dipendenti, nella Gestione Separata , nella Gestione Dirigenti di aziende industriali e in altri fondi e gestioni amministrati dall’INPS.

Con la mia pensione INPS è possibile controllare diversi aspetti in ambito previdenziale.

E’ possibile, infatti, controllare tutti i contributi versati all’INPS e anche di comunicare all’Istituto previdenziale eventuali versamenti mancanti (esiste, infatti, la funzionalità di segnalazione contributiva).

Oltre a tenere sotto controllo la propria situazione contributiva, inoltre, è possibile conoscere la data in cui si maturerà il diritto alla pensione di vecchaia o a quella anticipata calcolando, al tempo stesso, l’importo stimato spettante per quando si accederà alla quiescenza (la valutazione viene effettuata senza tener conto dell’andamento dell’infazione).

Il servizio permette anche di ottenere una stima tra ultimo stipendio percepito e primo assegno pensionistico in modo da capire come varierà, con l’accesso alla pensione, il reddito familiare.

Ma non solo. Il servizio la mia pensione INPS permette,  inoltre, di fare delle simulazioni ipotizzando cambi di stipendio o combinare retribuzioni  e data di pensionamento. E’ possibile inoltre, capire l’importo spettante anche nel caso si decidesse di posticipare la data di pensionamento.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.