La nuova Toyota Aygo potrebbe essere elettrica

La prossima versione di Toyota Aygo potrebbe essere completamente elettrica secondo il CEO della casa giapponese in Europa

Toyota non abbandonerà il segmento delle minicar in Europa a differenza di concorrenti come Ford e Opel, ma la prossima versione di Toyota Aygo potrebbe essere elettrica. L’attuale Aygo, che è stata lanciata nel 2014, avrà un successore, ha dichiarato Johan Van Zyl, CEO di Toyota Europe . “L’Aygo è stato un ottimo prodotto per noi in termini di conquista e di coinvolgimento dei giovani nel nostro marchio. Lo vediamo ancora come un buon segmento per noi,” ha dichiarato Van Zyl a Automotive News Europa nel corso di un’intervista.

La prossima versione di Toyota Aygo potrebbe essere completamente elettrica secondo il CEO della casa giapponese in Europa

Toyota Aygo è attualmente l’unica auto della casa giapponese venduta in Europa senza un’opzione ibrida. Van Zyl ha detto che la nuova generazione di Aygo potrebbe essere elettrica dato l’uso urbano dell’auto. “Alcune città stanno applicando zone a emissioni zero, quindi dobbiamo pensare al futuro e dire, ‘come possiamo assicurarci di avere una versione elettrificata di un’auto A ( minicar ) – o sub-segmento A che deve essere in grado di poter essere usata in queste città? “”, ha detto. I partner di sviluppo di Toyota per l’attuale Aygo, Peugeot e Citroen, hanno indicato che qualsiasi sostituzione per le loro minicar dovrà essere elettrica.

Toyota Aygo è costruita accanto alla Peugeot 108 e alla Citroen C1 in uno stabilimento congiunto con il gruppo PSA a Kolin nella Repubblica Ceca. Van Zyl ha dichiarato che la società sarà in grado di tenere occupato l’impianto. “Utilizzeremo la piena capacità in futuro”, ha detto, senza rivelare quali auto Toyota intende costruire lì. La Toyota rimane una delle poche case automobilistiche, insieme a Hyundai e Kia, a impegnarsi nel segmento più piccolo d’Europa.

Ti potrebbe interessare: Toyota effettuerà test di guida autonoma di livello 4 nel traffico reale nel 2020


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube