La prossima pandemia potrebbe fare 33 milioni di morti in 6 mesi: l’allarme di Bill Gates

BIll Gates lancia l’allarme: se non si prendono provvedimenti la prossima pandemia potrebbe provocare 33 milioni di morti in soli 6 mesi.

La Getes Foundation, creata da Bill Gates e da sua moglie Melinda lancia un allarme “Data la continua emersione di nuovi agenti patogeni, il crescente rischio di un attacco bioterroristico e il modo in cui il nostro mondo è connesso attraverso i viaggi aerei – ha affermato il multimiliardario creatore di Microsoft – esiste una significativa probabilità che si verifichi una grande e letale pandemia nelle nostre vite”.

La minaccia di diventare una popolazione resistente agli antibiotici ormai è sempre più concreta e i procedimenti di contagio sono ormai conosciuti da tutti soprattutto a causa di quello che ingeriamo tramite il cibo.

La Gates Foundation ci mette davanti all’evidenza dei fatti attraverso un modello che ci rirporpone quello che accadrebbe se scoppiasse oggi una pandemia influenzale come quella in cui morirono tra 50 milioni e 100 milioni di persone nel  1918. In relazione al nostro stile di vita la pandemia respiratoria provocherebbe, secondo la ricerca, circa 33milioni di morti in soli 6 mesi.

Il tutto perchè secondo la fondazione esiste un problema sul coordinamento sanitario mondiale. Gli USA avrebbero le risorse per combarrere tutte le malattie ma l’amministrazione Trump non sembra interessata a questo aspetto. Sostenendo che a prendere tali iniziative dovrebbe essere il settore privato senza incentivi governativi. Ma le aziende farmaceutiche non investiranno molto facilmente a fondo perduto nella ricerca e questo preoccupa molto la fondazione.

Per questo Bill Gates sta facendo appelli su appelli affinchè il governo degli Stati Uniti si applichi nell’accumulo di antivirali e terapie anticorpi “che possano essere in grado di contenere rapidamente per fermare la diffusione di malattie pandemiche o curare le persone che sono state esposte, il mondo intero deve prepararsi per le pandemieproprio come i militari si preparano alla guerra”.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.