La sconosciuta ed esclusiva versione targa della Ferrari Testarossa

Una rara versione Targa o GTS di Ferrari Testarossa è stata messa all’asta nei giorni scorsi

Se la versione convertibile della Ferrari Testarossa è una variante molto difficile da vedere, poiché sono state trasformate pochissime copie, questa strana variante targa o GTS è ancora più rara ed esclusiva. Questa particolare modifica del corpo è stata effettuata da pochissimi specialisti e, per quanto ne sappiamo, solo una manciata di unità sono state trasformate con questa configurazione. Dopo numerose ricerche abbiamo concluso che, sebbene sconosciuto, il numero totale di unità trasformate non ha nemmeno due cifre. Di cui abbiamo davvero trovato solo immagini di 3 copie, con i loro corpi in giallo, bianco e l’unità di colore rosso che appare nelle immagini che illustrano questo articolo.

Una rara versione Targa o GTS di Ferrari Testarossa è stata messa all’asta nei giorni scorsi

Gli unici specialisti che conosciamo che hanno fatto queste trasformazioni sono stati Straman negli Stati Uniti e Zender in Europa. Questo esemplare rosso di Ferrari Testarossa Targa corrisponde a un’unità del 1986 ed è stato modificato da Richard Straman negli Stati Uniti, il bodybuilder più famoso per questo tipo di convertibile a causa dell’alto livello di qualità del suo lavoro.

A livello meccanico, queste unità modificate non avevano alcuna novità, la cosa davvero curiosa è che a livello estetico non abbiamo trovato troppi cambiamenti, poiché imitando le versioni GTS che potevamo trovare in quel momento nel catalogo dell’azienda Maranello, questa unità modificata di Ferrari Testarossa perde solo una piccola parte del tetto, quindi continua a mantenere intatti pilastri, finestre, contrafforti e cofano posteriore. Contrariamente alle versioni convertibili integrali, che per ricevere il nuovo tetto in tela, hanno dovuto modificare l’intera area posteriore-superiore del modello.

Nonostante la rarità di questi esemplari di tipo targa e come le varianti convertibili, non sono particolarmente apprezzati dai collezionisti. Dal momento che sono ancora unità non ufficiali modificate in seguito. Ad eccezione del prototipo della Ferrari Testarossa convertibile realizzato da Ferrari e Pininfarina per Giovanni Agnelli, il resto delle unità non ha una valutazione superiore rispetto ai modelli standard. Come possiamo vedere nelle immagini, questa modifica di Straman è differenziata solo dalle franchigie del pannello rimovibile o dall’assenza del pannello stesso quando lo rimuoviamo.

Dal resto, il modello che appare in queste immagini è una Ferrari Testarossa convenzionale i cui pneumatici seriali sono stati sostituiti da altri cerchi aftermarket e la configurazione ‘monospecchio’ è stata modificata dal solito specchietto retrovisore a doppio lato. Il modello in questione è stato messo all’asta e ha ricevuto un’offerta di 65 mila dollari.  Nel caso dell’unità che appare nelle fotografie, al momento dell’asta aveva ancora un chilometraggio non troppo elevato, circa 50.000 km.

Ti potrebbe interessare: Ferrari afferma che il primo EV solo quando la tecnologia sarà abbastanza sofisticata


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp