Lancia non chiuderà, lo ha promesso Tavares

Carlos Tavares promette che nessun marchio di PSA o Fiat Chrysler verrà eliminato in futuro in caso di fusione, respira dunque Lancia che temeva il peggio

Il futuro amministratore delegato del nascente maxi gruppo che nascerà dalla fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e PSA, Carlos Tavares, ha fatto una promessa importante nelle scorse ore. Il CEO del gruppo transalpino, che quasi certamente ricoprirà lo stesso ruolo anche nella futura società ha detto infatti che anche se la fusione tra le due aziende porterà cospicui risparmi nell’ordine di 3,7 miliardi di euro all’anno e forse anche di più, nessun marchio sarà eliminato. Dunque anche Lancia tira un sospiro di sollievo.

Lancia non rischierebbe nulla secondo Carlos Tavares

In tanti all’indomani della notizia dell’accordo di fusione tra Fiat Chrysler e PSA avevano ipotizzato che alcuni marchi dei due gruppi, quelli che per intenderci hanno meno modelli e meno vendite, sarebbero potuti essere soppressi. Tra questi, secondo i soliti bene informati, rischiava grosso Lancia. La casa automobilistica piemontese nell’ultimo decennio è stata messa da parte da FCA. Basti pensare che attualmente un solo modello fa parte della gamma del celebre marchio: la citycar Lancia Ypsilon. Questo modello tra l’altro è presente sul mercato da molti anni e prima o poi dovrà essere sostituito.

Le parole di Carlos Tavares però fanno presagire che il marchio di Fiat Chrysler abbia ancora futuro nel settore auto. Possibile che Lancia Ypsilon, che tra l’altro vende ancora molto bene in Italia, possa un domani venire sostituita da un nuovo modello, forse grazie alle piattaforme e tecnologie messe a disposizione da PSA. Non si può escludere però che il marchio possa sopravvivere con altri modelli. Infatti Mike Manley nei giorni scorsi ha detto che Fiat Chrysler vuole spostare le sue attenzioni dal segmento A del mercato a quello B. Dunque questo fa presagire che anche per Lancia potrebbe arrivare qualche novità di questo tipo.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler e PSA: ecco quali sono gli stabilimenti a rischio in caso di fusione


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube