Lavoro Amazon: 100 posti per nuovo polo logistico a Pisa

Opportunità di lavoro a Pisa per l’apertura di un nuovo centro di smistamento Amazon, il secondo in Toscana. Ecco cosa sapere di queste offerte.

Nuove opportunità di lavoro in Amazon per l’apertura di un nuovo centro di smistamento. Infatti, Amazon aprirà a Pisa un nuovo polo logistico per un totale di 100 nuove assunzioni, tra magazzinieri e autisti. I lavori sono già iniziati, ma per le assunzioni dobbiamo aspettare qualche mese. Ecco cosa sapere su queste offerte.

Lavoro Amazon: Polo logistico Pisa

Continua il piano di espansione di Amazon sul territorio nazionale con interessanti opportunità di lavoro. Infatti, come dicevamo in apertura, entro il 2020 la nota azienda di e-commerce aprirà un nuovo polo logistico a Pisa, nella zona industriale di Montachiello. Il polo logistico servirà i clienti residenti nella stessa provincia di Pisa, ma anche le provincie di Livorno e Lucca.

Quindi, non solo questo centro di smistamento avrà una grande ripercussione occupazionale nella zona di riferimento, ma migliorerà le spedizioni delle merci, ampliandone la zona. Infatti ricordiamo che, in Toscana, Amazon è già presente con un centro di smistamento a Calenzano, in provincia di Firenze.

Anche in questo caso, saranno 100 i posti disponibili, suddivisi tra 30 addetti al magazzino, 70 autisti. A tempo indeterminato i contratti di assunzione.

Come candidarsi

Gli interessati a queste offerte di lavoro, devono aspettare la pubblicazione degli annunci di assunzione che saranno pubblicati sul sito aziendale.

Nel frattempo è possibile visitare la pagina Lavora con noi di Amazon raggiungibile all’indirizzo www.amazon.jobs/it e visionare le posizioni aperte, registrare il curriculum e candidarsi online agli annunci di proprio interesse.

Per conoscere le offerte di lavoro attive e i concorsi in scadenza, vi consigliamo la nostra Categoria: Lavoro.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp