Lavoro sedentario, comodo ma dannoso per la salute: 3 esercizi utili da fare

Lavoro sedentario, comodo ma dannoso per la salute.

Il lavoro sedentario è tipico di chi lavora ad una scrivania, o che sia un impiegato o che lavori a casa per conto proprio. A lungo andare e fatto per troppe ore al giorno, può portare danni alla salute e per questo bisogna saper migliorare la postura e quali possono essere gli esercizi da fare per non incorrere a problemi seri.

Andiamo a vedere quali possono essere i consigli per chi fa un lavoro sedentario

Il lavoro definito sedentario è quello che obbliga una parsona a stare seduta davanti ad una scrivania per gran parte della giornata muovendosi davvero poco. Lavoro comodo è uguale a problemi di salute che possono derivare da una postura errata.

Da uno studio ci è stato suggerito come si può prevenire tenendo alcuni accorgimenti e facendo alcuni esercizi che aiutano ad allungare i muscoli sofferenti facendo esercizi da seduti.

Per poter tenere una postura corretta quando siete seduti ad una scrivania non dovete far altro che:

  • schiena dritta da formare un angolo retto, le gambe devono essere posizionate parallele al terreno in modo da non avere troppa compressione sulla seduta
  • spalle e schiena devono essere appoggiate bene allo schienale, aggiungere uno spessore morbido nella parte lombare; mai stare con il corpo di lato o in avanti
  • testa bene al centro e spalle rilassate
  • il monitor deve essere precisamente in orizzontale alla vostra testa e ad una distanza che varia tra i 50-70 centimetri
  • i piedi devono essere sempre poggiati bene a terra
  • gomiti e avambracci devono stare sempre appoggiati per bene a 90 gradi sul tavolo

Ecco degli esercizi da fare quando si è seduti alla scrivania

  • Esercizio ninja: stando seduti bisogna stendere le braccia in avanti e girare il palmo della mano destra verso l’alto flettendo il polso verso l’alto. Poi con la mano sinistra prendere la destra aumentando la flessione sul polso rimanendo per 15 secondi in questa posizione, poi ripeterlo dall’altro lato.
  • Esercizio del tuffatore: stando seduti bisogna espiare tenendo le braccia verso l’alto come se si volesse afferrare qualcosa ma non ci si riesce a prenderla e di conseguenza cercare di allungarsi il più possibile senza sollevare ne piedi e ne sedere; rimanere in questa posizione per 10 secondi ripetendo poi l’esercizio evitando poi nel ritorno alla posizione iniziale a movimenti bruschi.
  • Esercizio della pinza: stando seduti bisogna tenere il busto eretto e flettere poi la gamba sinistra portandola al petto aiutandosi con le mani ed espirare. Ripeterlo poi con l’altra gamba. Ripetere l’esercizio per due volte per ogni gamba.

Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp