Lavoro: tra diplomati e laureati quali sono i più richiesti?

I laureati hanno più possibilità di trovare lavoro rispetto ai diplomati? Secondo un’inchiesta non è così, ma non mancano difficoltà per entrambi.

Non sempre avere la laurea significa di conseguenza avere una possibilità in più nel mondo del lavoro. Infatti, spesso e volentieri, il vero fattore determinante è la tipologia di lavoro. Vediamo nel dettaglio cosa vogliamo dire.

I contratti offerti ai laureati e diplomati

A parlare è una ricerca fatta dal sistema informativo Excelsior di Unioncamere-Anpal, il quale dice che sono molti i contratti di lavoro indirizzati sia ai diplomati che ai laureati.

Se vogliamo parlare di numeri, poi, sono 1,6 milioni di contratti di lavoro destinati a diplomati e più di 550 mila contratti di lavoro per i laureati.

Bella somma se non fosse per il fatto che molto spesso le aziende richiedono delle specifiche professioni difficili da trovare.

Quali sono i diplomati voluti dal mondo del lavoro?

Nelle aziende sono ricercati diplomati che abbiamo frequentato indirizzi di studio amministrativo, finanziario e di marketing, ma anche di meccanico e meccatronico, il settore enogastronomico e turistico, l’elettronica, elettrotecnica, informatica e telecomunicazioni.

Ma anche qui ci sono delle difficoltà nella ricerca delle figure richieste: facendo un esempio, il 51,8% dei diplomati disegnatori industriali è difficile da trovare, ed è ancora più difficile trovare ben 57,7% tecnici elettronici.

Altro dato di cui hanno bisogno le aziende sono il 71,5% degli elettrotecnici necessari.

Quali sono i laureati più richiesti dal mondo del lavoro?

I laureati più richiesti sono quelli che si sono formati in indirizzi di carattere economico, ingegneria, formazione ed insegnamento, sanitario e paramedico.

Ma solo il 52,2% di ingegneri energetici e meccanici sono difficili da trovare, come il 64,8% di analisti e progettisti di software.

Perché è difficile trovare lavoro?

Nonostante ci sia la domanda di lavoro da parte delle aziende, le difficoltà nel trovare il lavoro sono le seguenti:

-L’offerta è minore rispetto alla domanda. Il sistema di formazione non è adeguato nella formazione di professioni nuove richieste dal mondo del lavoro.

Dall’altra parte, anche per le professioni tradizionali ci sono problemi, dato che il sistema scolastico non forma neanche per tali professioni;

-Conoscenze e competenze non adeguate a quelle richieste;

– Non c’è abbastanza esperienza e poca personalità rivolta alla professione da svolgere.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.