Le donne non dormono bene come gli uomini, perchè?

Da una ricerca scientifica è emerso che le donne dormono in modo peggiore rispetto agli uomini e le cause sono legate alla società di cui si fa parte. Ecco perché.

Non c’è nulla da fare, per quanto si voglia dire che l’uomo e la donna siano uguali, la realtà è molto più diversa da quello che si pensa. Le donne e gli uomini sono davvero molto diversi, e non in questioni di diritti, di importanza o di presa in considerazione, ma nel loro fisico. Questo lo attesta non solo il fatto che le donne abbiano un aspetto e gli uomini un altro, ma anche quello che accade dentro di loro, quello che accade nel loro cervello. Per poi vedere delle differenze anche dall’aspetto esterno. E a dirlo non è l’ultimo individuo che si professa un genio, ma un serio rapporto sceintifico al 100%. La cosa che emerga da questo studio è che le donne dormono molto male rispetto agli uomini, e questo comporta loro di avere dei disturbi legati proprio alla pessima qualità del sonno che sono tra l’altro anche difficili da curare. Insomma, non solo la donna viene penalizzata nel lavoro, nello studio, in economia, in fatto di medicina, nello sport, ma anche in una delle attività più importanti e fondamentali per la nostra vita: il dormire. Vediamo perché.

Le donne dormono male rispetto agli uomini, lo dice la scienza

La ricerca di cui vi abbiamo aprlato sopra è stata condotta da due sociologi i cui rispettivi nomi sono Leah Ruppanner e David J. Maume.

A detta loro, gli uomini e le donne sono così diversi l’uno dall’altra che questa cosa si evince anche in un’attività in cui non si deve fare assolutamente nulla: il dolce dormire.

Altra cosa che emerge da questo studio è che i problemi che nascono da un riposo andato a male sono diversi per le donne e per gli uomini.

Se per gli uomini il momendo del riposo è il momento della ricarica, dello staccare il cervello dalle cose della vita quotidiana, uno stop a pensieri e tormenti, questo non vale per le donne.

Anzi, è in questo spazio della giornata che i loro tormenti iniziano ad estendersi e mette loro in una situazione in cui ci si sveglia e si riprende il sonno dopo molto tempo, oppure che si metta un bel po’ per dormire.

La cosa interessante è che questo è il riflesso della società a cui si appartiene: le donne che vivono in una società non patriarcale, ma di parità assoluta tra i due sessi dormono meglio rispetto a chi vive in una società patriarcale.

Quindi, se si fa parte di una società in cui uomo e donna collaborano nella gestione delle faccende quotidiane e famigliari, quel poco di riposo fi cui gode una donna lavoratrice diventa di miglior qualità.

Questo sembra essere un invito a cedere il modello maschilista tipico delle società di stampo patriarcale.

 

Leggi anche:

Donne più sicure in strada grazie ad altre donne, cos’è l’applicazione Wher


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.