Le espadrillias sono le scarpe dell’estate 2018

Le espadrillias sono di nuovo le scarpe dell’estate 2018 assieme ai sandali. Ecco di seguito una breve storia delle espadrilluias e alcuni consigli per indossarle.

Fecero la loro entrata nel mondo della moda estiva nella lontana estate del 2015. Seppur ancora sconosciute e non viste a tutti i piedi, iniziarono comunque ad incuriosire. Le espadrillias fecero poi il loro vero debutto nell’estate scorsa, ovvero quella del 2017 e anche adesso si riconfermano le scarpe dell’estate 2018, assieme, però, ai sandali che non vanno mai fuori di moda. Ma sapete che queste scarpe hanno origini storiche e che quindi non sono state create nei nostri tempi? Di diversi modelli e colore, con stampe differenti e colorate oppure no, scopriamo qualche cosa in più sulle espadrillias, le scarpe dell’estate 2018.

Breve storia delle espadrillias

Le espadrillias sono originarie della Catalogna e dell’Occitania del XIV secolo, e se si pensa che siano state realizzate anche da più di un secolo nei Paesi Bassi. Le espadrillias tradizionali sono molto semplici: hanno una tela superiore con la punta e tomaia tagliata in un solo pezzo, cucito con una corda unica ai lati. Alcune volte presentano anche dei lacci che andavano avvolti attorno alla caviglia. Le espadrillias non hanno limite di genere e di età.

Le espadrillias oggi

Oggi queste scarpe vengono realizzate in modo molto variegato. Ci sono espadrillias con corde da allacciare fino al ginocchio, richiamando un certo effetto gladiatore, oppure fino alla caviglia. Per quanto riguarda l’altezza possono essere bassissime, con la zeppa o platform. I brand che le producono si sono divertiti tantissimo con la fantasia. Realizzano stampe con fiori, oppure luccicanti con effetto metal, oppure etniche o a pop fantasia. Ci sono anche delle espadrillias con stampe geometriche o che richiamano i luoghi della villeggiatura.

 

Come indossare le espadrillias?

Sono delle scarpe molto comode di cui non si riesce a fare a meno e per questo vanno bene in qualsiasi contesto estivo. Dal lavoro, ad una passeggiata con le amiche, un aperitivo in centro oppure al mare, una serata fuori e anche, se ben abbinate, a vestiti lunghi da sera.

  

leggi anche : Ricostruzione delle unghie in gel: pro e contro da sapere


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.