Le vendite di auto in Cina crescono per la prima volta dallo scoppio del coronavirus

Per la prima volta dopo l’epidemia di coronavirus tornano a crescere le vendite di auto in Cina nella settimana che va dal 6 al 12 aprile

Il mercato automobilistico cinese ha iniziato la sua ripresa. Le vendite di auto in Cina hanno riportato la loro prima crescita settimanale dallo scoppio del coronavirus COVID-19 partito proprio dal gigante asiatico. Il focolaio di Wuhan come sappiamo alla fine ha portato a una pandemia globale. Per la prima volta, dal momento che il settore automobilistico cinese ha subito un arresto temporaneo a causa del COVID-19, le nuove immatricolazioni di automobili hanno registrato una crescita settimanale. Ora, prima di entrare nei dettagli, facciamo una rapida rassegna di come sono andate le cose per il Paese asiatico durante il primo trimestre.

Per la prima volta tornano a crescere le vendite di auto in Cina

Nel mese di gennaio, le vendite di auto in Cina sono diminuite del 20%, un calo che è aumentato all’80% nel mese di febbraio e a marzo è stato del 43%. Per quanto riguarda questi primi risultati positivi, corrispondono alla settimana dal 6 al 12 aprile. Secondo i dati forniti dalla Chinese Passenger Car Association (CPCA), le vendite di nuove auto sono cresciute del 14%. Come notato in precedenza, questo è il primo aumento settimanale riportato dall’epidemia di coronavirus.

Nonostante questo aumento rappresenti una svolta, la verità è che i dati accumulati in aprile sono ancora negativi. Tra giorno 1 aprile e giorno 12 aprile, le vendite di auto in Cina sono diminuite del 12%. Si spera ovviamente che questo sia solo l’inizio della ripresa auspicati da tutti nel mondo dei motori. Questo in particolare se si considera che il mercato cinese al pari di quello americano è il più importante al mondo.

Ti potrebbe interessare: Coronavirus: le vendite di auto nuove in Europa sono scese del 51,8% a marzo


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp