Led Zeppelin – Led Zeppelin IV: qui si è fatta la Storia.

Il più grande album della Storia del Rock

I Led Zeppelin con questo album raggiungono il massimo punto di popolarità. All’uscita di Led Zeppelin IV le prime cose che saltarono subito all’occhio furono la mancanza di titolo e anche la mancanza del nome del gruppo sulla copertina.Io sinceramente non so se i Led Zeppelin siano stati i primi a fare una cosa del genere,ma sinceramente la trovo molto interessante,poichè il messaggio che percepisco è:’questo è quello che ci rappresenta,non serve altro,grazie.’ E infatti Led Zeppelin IV è un vero e proprio capolavoro,il disco che ha portato ‘Stairway to heaven‘ dentro le orecchie di tutti e recensire questo disco sembra quasi banale,eccessivo. Si è scritto e riscritto di tutto di questo album,gli sono stati attribuiti solo elogi e qualsiasi cosa si dica ormai sembra superflua. Recensire questo disco per me è un qualcosa che va al di là del disco stesso è come giocare col primo giocattolo di un neonato poichè è stato il mio primo disco acquistato.
Led Zeppelin IV è un’album anche di polemiche: è l’album di Zoso (quattro simboli,ognuno per ogni membro del gruppo,dove la simbologia e anche un po’ di fantasia portano subito un messaggio negativo interpretativo nei confronti del gruppo che per questo vengono accusati di satanismo ed occultismo. Tutto questo porta addirittura ad interpretare e ad ascoltare ‘Stairway to heaven’ al contrario per far riferimento ad una specie di patto che il gruppo ha stipulato col Demonio).

Dopo questa piccola premessa ritorniamo a parlare di musica vera e propria,di quello che questo capolavoro è stato capace di trasmetterci. Io credo che Led Zeppelin IV sia stato il punto più alto raggiunto dai Led Zeppelin sia a livello lirico che a livello compositivo e che i successivi album,forse influenzati anche da questo,risulteranno man mano sempre di livello inferiore .
L’album si apre con’Black dog‘,già dall’inizio si sente un suono duro e rabbioso,la voce di Plant aggredisce,la chitarra di Page è qualcosa di emozionante regalandoci’il solito riff’ che ti rimane nella mente per sempre.Invece’Rock and roll‘è puro rock’n roll al 100%,duro,pulito e lineare.
Dopo i primi due pezzi di vero e puro rock passiamo a ‘The battle of evermore‘ una ballata tra folk e fantasia,per certi versi tranquilla,da tappeto alla Canzone della Canzone:’Stairway to heaven‘.Quell’arpeggio iniziale,fatato dove la voce di Plant è qualcosa di subliminale. Stairway to Heaven rappresenta il punto massimo dei Led Zeppelin,una canzone che trasmette ra‫bbia,quiete,riflessione,tensione,sogni ,ispirazione,insomma tutto quello in cui si cerca ascoltandola ad ogni diverso stato d’animo.
Misty mountain hop‘ è una canzone blues rock per certi versi molto dura sempre grazie al riff pilota di Page,così anche’Four stick’s‘ risulta sulla stessa lunghezza d’onda della precedente.
Altri due capolavori li troviamo nelle successive ‘Going to California‘.La prima, una ballata delicatissima,dove la voce sognante di Plant ci porta in un’atmosfera tranquilla per certi versi fatata e nella successiva e finale ‘When the levee breaks‘ un blues spettacolare che chiude degnamente un grande album ‘segnato’ dalla presenza sovrana di Stairway to heaven’.

Tracklist:
N.B. Gli asterischi rappresentano il mio indice di gradimento.

1 Black dog (*****)
2 Rock and roll (*****)
3 The battle of evermore (****)
4 Stairway to heaven (*****)
5 Misty mountain hop (****)
6 Four sticks (****)
7 Going to California (*****)
8 When the levee breaks (****)

Leggi anche:

Led Zeppelin

Led Zeppelin II

Led Zeppelin III


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Antonio Murante

Sono nato a Salerno nel 1971, romano d'adozione, amo dipingere,suonare il basso,amo la musica in tutte le sue forme ed è l'unica cosa a cui non rinuncerò mai.
Follow Me: