Legge 104 e riconoscimento dello stato di handicap

Legge 104 e come ottenere il riconoscimento dello stato di handicap che da diritto alle agevolazioni fiscali, con quali patologie?

Sempre più richieste ci pervengono in redazione sul tema legge 104. Da qui si evince com’è diventato difficile anche su un diritto acquisito per invalidità ricevere il riconoscimento della legge 104 che permette l’accesso alle agevolazioni fiscali. Sempre più disabili per far valere i loro diritti devono ricorrere alle vie legali.

Legge 104: riconoscimento dello stato di handicap

Una lettrice ci pone la seguente domanda sul riconoscimento della legge 104 e lo stato di handicap: Buongiorno, vorrei gentilmente sapere se avendo una invalidità ridotta al 75% dopo 3 anni per un carcinoma al  seno mi è stata tolta anche la 104 di cui io avrei ancora bisogno perché faccio un’attività riabilitativa per il linfodrenaggio il lavaggio Porter mensile e una puntura anche essa ormonale che mi costringe a letto per 1 /2 giorni al mese. Posso averne diritto avendo queste necessità? Grazie

Per beneficiari di legge 104 si intendono, le persone in situazione di handicap, con questo termine si indicano i soggetti che presentano una minorazione di tipo fisico, psichico e sensoriale, che comporta una difficoltà di relazione, integrazione e apprendimento, tale da determinare un processo di emarginazione e svantaggio sociale. Per tutelare le persone con disabilità, rientrano nei beneficiari anche i lavoratori che assistono un familiare in situazione di handicap grave ai sensi della legge 104 art. 3 comma 3.

Stato di handicap diverso dall’invalidità

Per poter beneficiare delle agevolazioni dev’essere accertato lo stato di “handicap”, diverso dall’invalidità.

L’invalidità viene riconosciuta attraverso una percentuale che considera la riduzione della capacità lavorativa, mentre lo stato di handicap viene considerato in base all’emarginazione e svantaggio sociale, come da definizione della legge 104/92.

Abbiamo racchiuso in quest’articolo, l’elenco delle patologie che danno diritto all’invalidità: Le malattie invalidanti, le nuove tabelle aggiornate

Riassumendo e rispondendo alla nostra lettrice, lei può fare ricorso (se ci sono ancora i termini) o riformulare la domanda per legge 104, documentando la gravità della sua patologia attraverso documentazione medica recente che comprovi che l’assunzione dei farmaci per la terapia, creano uno stato di difficoltà di disagio sia fisico che psicologico, tale da renderle impossibile le normali attività di vita quotidiana nei gironi di terapia. Sarà poi la commissione medica a valutare lo stato di handicap.  

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: FacebookTwitterGnewsInstragramPinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”