L’esplorazione di Marte porta alle stelle l’entusiasmo del mondo intero

Pianeta Rosso, regala emozioni uniche, ecco di cosa si tratta

La missione portata a termine con successo dalla NASA, dal lander Insight, ha fatto scoppiare l’entusiasmo del mondo intero. La missione è importantissima sia per la conoscenza del grande Pianeta Rosso, sia del nostro Sistema Solare, tutto questo per poter arrivare un domani a far sbarcare l’uomo sulla Marte.

Pianeta Rosso regala entusiasmo

Appena toccato il suolo marziano, il Lander Insight, ha aperto i pannelli solari per potersi ricaricare di energia solare e poter dare inizio alla registrazione dei dati e all’esplorazione del sottosuolo marziano. Una sonda avrà il compito di misurare la temperatura fino ad una profondità di circa 5 metri che ne rivelerà la temperatura del sottosuolo nonché la presenza di acqua.

Leggi anche: Rilevata acqua salata su Marte, arriva la conferma ufficiale

La missione è stata seguita in tutto il mondo da mega schermi giganti, pc, diretta web, mentre il Lander Insight atterrava sul suolo marziano, facendo in questo impennare l’entusiasmo del mondo intero.

L’obbiettivo e il sogno di questa missione è che un domani si possano sbarcare umani sia sulla Luna che su Marte. Con l’arrivo di Insight, i veicoli attualmente in funzione sono 3, di cui oltre al Lander ci sono i Rover Opportunity e Curiosity, marchiati Nasa, che stanno inviando dati alla Terra. Insight, avrà il compito di studiare sia il sottosuolo di Marte dal punto di vista geologico, ma non potrà dare una identificazione ad eventuali forme di vita aliene. Con la migliore conoscenza del sottosuolo e in particolar modo del trasporto di calore potrebbe darci dei dati sensibili con indicazioni importanti sulla sua abitabilità.

In questo stesso momento, il Lander sta controllando tutti i suoi sottosistemi tipo check-up, i-tech e comincerà a guardarsi intorno tramite le sue telecamere. Tutte le immagini inviate alla Terra aiuteranno ad individuare la posizione migliore per il sismografo e i termometri sonda che misureranno la temperatura del Pianeta.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.