Lettera di una studentessa al suo “coetaneo razzista”

L’appello di una studentessa del Burkina Faso ad un coetaneo razzista che minaccia di uccidere i negri.

Laeticia Ouedraogo di 20 anni anni che studia Lingue all’Università di Venezia ha risposto ad un coetaneo che ha lasciato un messaggio razzista accompagnato da una svastica con in quale invitava a uccidere tutti i negri.

Uno dei passaggi più intensi della lettera che avrebbe idealmente voluto spedire al suo coetaneo razzista recita così “Voglio parlarti, capire perché tu mi voglia uccidere, visto che sono negra. Sono impaurita, non perché io abbia paura di essere uccisa, ma mi spaventano le ragioni per cui verrei uccisa. Come puoi pensare di uccidere qualcuno solo per il colore della sua pelle?”.

Laeticia non gliel’ha spedita poichè non sa chi è ma l’ha pubblicata nel blog studentesco Linea 20 dove lavora, dopo aver trovato nel bagno della biblioteca della biblioteca universitaria il messaggio  “Uccidiamoli tutti ‘sti negri”.

La lettera inizia con un dialogo tra lei e il fratellino di 8 anni “Mi sono immaginata un ragazzo della mia età chiedermi la tessera per la biblioteca, e poi andare in bagno a scrivere quelle frasi, e mi sono chiesta: perché?” e spiega al fratello che l’appellativo negro “Doveva essere un insulto. Magari credono di essere migliori di te perché loro sono bianchi. Ma tu non ci devi credere, perché non è vero. La prossima volta che te lo dicono, tu rispondi che sei fiero di essere negro. Capito?”.

La ragazza è arrivata in Italia all’età di 11 anni ed ha sempre dovuto difendersi dal razzismo e da coloro che la scambiavano per una prostituta. La sua arma per difendersi dal razzismo è sempre stata l’ironia che l’ha resa immune dal dolore che il razzismo avrebbe potuto provocarle. La sua lettera si chiude con queste parole  “Non devi uccidere me, devi uccidere quel mostro oscuro che si nutre delle tue paure e della tua ignoranza, ma anche della tua ingenuità. Ti auguro sinceramente di sconfiggere questi mostri”.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.