L’Europa delle finali all’inglese

Il Liverpool può però vantarsi di aver eliminato il Barcellona, la squadra che forse aveva più chance di vincere la Champions, almeno sulla carta

Il paese inventore del calcio, l’Inghilterra, è rinomato per il livello del suo calcio, che ha come massima espressione la Premier League, uno dei campionati più emozionanti del vecchio continente. Tuttavia, sebbene il suo livello di competitività sia forse il più elevato di tutti, fino a questa stagione i risultati delle squadre inglesi nelle competizioni europee non erano stati dei migliori. La grande svolta è arrivata invece proprio nella stagione attuale, come dimostrano le due finali tutte inglesi di Champions League ed Europa League. La partita tra Liverpool e Tottenham e quella tra Arsenal e Chelsea designerà il vincitore dei due titoli continentali, il che significa che non solo la Champions e l’Europa League avranno come padrone una squadra inglese, ma che anche la Supercoppa Europea in programma d’estate sarà alzata al cielo da una compagine della Premier. Se, però, Arsenal e Chelsea avevano molte possibilità di arrivare in fondo all’Europa League già dall’inizio della stagione, per il Liverpool e il Tottenham si tratta di qualcosa di diverso. Già passati agli ottavi di finale grazie a una questione di goal a favore nel proprio girone, i Reds e gli Spurs si sono imposti sui loro rivali inanellando sorprese dopo sorprese. 

In special modo la squadra allenata da Mauricio Pochettino è stata protagonista di due imprese importanti. La prima è senza dubbio quella del passaggio del turno dei quarti di finale contro il Manchester City, una delle squadre con più possibilità di vittoria della Champions secondo gli esperti delle quote scommesse sul calcio. La seconda impresa degli Spurs è stata la rimonta contro l’Ajax nella semifinale di ritorno in quel di Amsterdam arrivata dopo un netto 2-0 per i lancieri nel primo tempo e in seguito alla sconfitta per 0-1 in casa all’andata. Dal canto suo il Liverpool può però vantarsi di aver eliminato il Barcellona, la squadra che forse aveva più chance di vincere la Champions, almeno sulla carta. Il tutto dopo aver perso per 3-0 il match d’andata al Camp Nou. Gli uomini allenati da Jurgen Klopp sono stati protagonisti di una rimonta storica ad Anfield, con un 4-0 finale arrivato per giunta senza due elementi chiave come Roberto Firmino e Mohammed Salah, due tra le tre punte del tridente Red. La forza dello stadio e la caparbietà di Henderson e compagni sono riuscite a compiere il miracolo di una qualificazione insperata che adesso proietta il Liverpool a una finale nella quale è la squadra favorita, almeno a bocce ferme.

Per quanto riguarda la finale di Europa League, invece, il derby tra Arsenal e Chelsea sarà senza dubbio speciale, dato che stavolta avrà luogo in campo neutro e porterà un premio importante. Maurizio Sarri ed Unai Emery si sfideranno a livello tattico, mentre in campo Eden Hazard e Pierre Emerick Aubameyang saranno gli incaricati di rompere l’esito dell’incontro a favore delle loro squadre. Ciò che è certo è che sia a Madrid sia a Baku, le sedi delle finali, lo spettacolo non mancherà. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.