Lo strano caso della prima famiglia di serial killer nel 1871: ecco cosa hanno fatto

La famiglia che ha commesso più crimini, ecco chi sono

La famiglia Bloody Benders è quella che diventò famosa nel 1871, per una serie di crimini agghiaccianti. La famiglia, insieme ai suoi membri, John Bender, La signora Bender e i figli John e Kate, abitavano nella contea di Labette negli Stati Uniti.

Ecco la storia della famiglia Bloody Benders

Alla fine di 1800 nasce un decreto a favore di chiunque volesse un pezzo di terra stabiliva che poteva prenderlo, con la condizione che si occupasse dell’agricoltura. All’iniziativa prese parte anche la famiglia Bloody Benders, che nonostante le condizioni per prendere un terreno erano ben chiare, loro decisero di aprire una vera e propria attività, una locanda.

Il Wayside Inn, era una locanda vera e propria, praticamente divisa in due stanze, sembrava che da l’altra parte abitasse qualcuno. Nonostante il posto era molto stretto, era sempre pieno, finora tutto sembra normale, ma i proprietari usavano un nome di copertura e che in realtà non c’entravano niente con il nome Benders, ma Flickinger.

Tutto benissimo, finché dal Wayside Inn sempre più persone non uscivano più. Inizialmente, sembra che nessuno se ne accorse di queste strane sparizioni, fino al 1872. Il numero delle persone che sparivano una volta entrati in quella locande, era esageratamente grande.

Ma cosa succedeva realmente dentro quella maledetta locanda?

Le voci delle strane sparizioni, sono arrivate alle orecchie di un medico, che inizio a fare indagini approfondite, finché non molto tempo dopo spari sia lui che il figlio. Ma le indagini continuarono, considerando che il medico aveva qualche grado di parentela con il giudice. In questo modo si risale, finalmente, alla famiglia Benders, ma ormai era troppo tardi, si sono fatti perdere le tracce. Dentro la locanda, le persone venivano sedate poi portate nella seconda stanza dove venivano crudelmente uccise. Colpite con un martello in testa e buttati dentro una botola. Trovati i corpi di una dozzina di bambini, uomini e donne, tra cui anche il medico insieme a suo figlio.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.