Lo zenzero piace sempre di più agli italiani, con proprietà digestive e antinfiammatorie, prodotto anche in Italia

Lo zenzero piace sempre di più agli italiani, utilizzato in molte pietanze e bevande, ecco tutto quello che c’è da sapere.

Gli acquisti di zenzero da parte degli italiani è cresciuto del 73%, tanto da entrare nel paniere Istat, da novembre la prima produzione sostenibile autoctona. Secondo Coldiretti, nel 2018 lo zenzero ha registrato un aumento record di acquisti del 73%, grazie anche ai superfood, ricordiamo che lo zenzero ha proprietà digestive ed è un’ottimo antinfiammatorio, e in più piace proprio per il suo gusto di tendenza. L’Istat ha certificato il boom dello zenzero inserendolo nel paniere 2019 che certifica i consumi degli italiani. 

Zenzero: utilizzato in molte pietanze e bevande

Ricordiamo che viene usato dal 2016 nei frullati veggie di Valfrutta e da quest’anno in una gamma di centrifugati senza zucchero della Yoga.

Noi importiamo dal 2018 cinquemila tonnellate, proviene dalla Cina, l’impero celeste è il nostro fornitore ufficiale insieme al Perù, anche se c’è da dire che il migliore cresce in una zona vulcanica in India.

Produzione italiana 

Un’azienda torinese ha gettato le basi per una filiera di Zenzero Italiano, un marchio che raccoglie una decina di coltivatori e da novembre porterà sul mercato la prima produzione autoctona, 200 tonnellate, 80% biologiche.

Tutto nasce tre anni fa, quando viene iniziato un progetto agronomico per far crescere lo zenzero in Italia, nasce una cooperativa che ha creato piantine con passaporto fitosanitario cercando poi luoghi adatti, lo zenzero ha bisogno di terreni che non scendano sotto i 20 gradi per 220-250 giorni l’anno. Quindi va in serra, magari accanto a centrali di cogenerazione, da cui ricavare il calore. Il primo raccolto di zenzero che si è avuto in Italia, riguarda l’anno scorso ed è nato in Sicilia, presso un impianto fotovoltaico. Chi lo ha assaggiato lo reputa ottimo e di qualità superiore.

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062