Lotteria degli scontrini: dalla tracciabilità dei pagamenti all’estrazione vincente della lotteria

Lo scontrino commerciali diventa il biglietto per vincere alla Lotteria degli Scontrini. Il governo attua il piano antievasione fiscale, spingendo i cittadini all’uso dei pagamenti tracciabili (carte, bancomat ecc.) con la brama di vincere alla lotteria attraverso lo scontrino degli acquisti.

La lotteria degli scontrini è un provvedimento inserito nel Decreto fiscale n. 124 del 26 ottobre 2019 e collegato alla Legge di Bilancio 2020. In sostanza, la lotteria degli scontrini rientra a pieno titolo nel quadro delle novità come nuovo provvedimento in vigore per quest’anno, che crea molta curiosità. Del resto, la lotteria degli scontrini non è stata inserita a caso. La finalità del governo nell’emettere questo tipo di provvedimento nasce dall’esigenza di far emergere il denaro “nero sommerso”, spingendo i cittadini all’uso dei pagamenti tracciabili (carte, bancomat ecc.) con la brama di vincere alla lotteria attraverso lo scontrino degli acquisti. In sostanza, parliamo di un piano antievasione fiscale a tutti gli effetti. La misura dovrebbe innescarsi, divenendo attiva dal 1° luglio 2020.

Lotteria degli scontrini: l’acquisto che ti premia

Essendo una vera lotteria è munita di premi riscuotibili in denaro. Tre sono le estrazioni mensili, mentre il premio più ricco viene sorteggiato su base annuale. In ordine i premi stabiliti, quali:

  • estrazione della lotteria degli scontrini 1° premio in palio 50.000,00 euro;
  • sorteggio della lotteria degli scontrini 2° premio mensile del valore di 30.000,00 euro;
  • estrazione della lotteria degli scontrini 3° premio mensile in palio 10.000,00 euro;
  • Premio annuale dell’estrazione della lotteria degli scontrini del valore di 1.000.000,00 euro.

Oltre ai premi relativi alle estrazioni ordinarie sopra indicati, il decreto fiscale prevede l’estrazione di un premio speciale del valore di circa 45 milioni di euro, indirizzato esclusivamente ai “cashless”, come premio elargito in forma aggiuntiva per i contribuenti che usano in modo frequente i sistemi tracciabili di pagamento.

Tutte le vincite sono esentasse, il contribuente che vince attraverso la lotteria degli scontrini non corre il rischio che i soldi vinti finiscano per essere tassati.

Lotteria degli scontrini: quali sono i soggetti implicati nel progetto?

La base della lotteria è la lotta all’evasione fiscale, di conseguenza i soggetti che concorrono ai premi sono il consumatore finale che procede agli acquisti e l’esercente commerciale di beni o servizi.

Per partecipare all’estrazione mensile, nonché a quella annuale il contribuente deve richiedere il codice lotteria all’Agenzia delle Entrate, attraverso il sito web dedicato alla “Lotteria” (non attivo). Molto probabilmente entrerà in funzione prima della data fissata del 1° luglio 2020 e, il codice lotteria dovrebbe essere associato al codice fiscale.

Come partecipare all’estrazione? Il consumatore finale dovrà semplicemente esibire il codice lotteria alla cassa del negozio. Poi, dovrà attendere l’estrazione della lotteria degli scontrini incrociando le dita, sperando in una possibile vincita.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein