Lotterie e Enalotto con tasse al 12%, lotto al 8%, sanzioni da 100 a 500 euro, le novità

Detassate i premi, le lotterie ed Enalotto al 12% e lotto all’8%, sanzioni per esercenti da 100 a 500 euro, le novità nel decreto fiscale.

Nel decreto fiscale 124/2019 all’art. 19, prevede importanti novità in merito alla detassazione integrale dei premi, mentre sulle lotterie nazionali e l’Enalotto la tassazione sarà pari al 12%. Per il lotto, invece, l’aliquota è l’8%.

Decreto fiscale art. 20 sanzioni per gli esercenti

Il successivo art. 20 introduce una sanzione variabile da 100 a 500 euro per gli esercenti che, non annotando i codici degli scontrini, non permetteranno ai clienti di non partecipare alla lotteria.

Le misure sui reati fiscali comporteranno maggiori pene e sanzioni per coloro che violeranno le norme contenute nel D. Lgs. 74/2000. 

L’art. 36 dispone che il III, IV e V Conto energia non sono cumulabili con l’agevolazione Tremonti Ambiente. Per evitare possibili contenziosi, i soggetti interessati dovranno inviare apposita istanza all’Agenzia delle Entrate, così evitando l’applicazione di sanzioni.

Uso del contante, come cambia e quali sono le nuove regole


Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest – Youtube – contattaci su Whatsapp al nuovo numero 3516559380 - inserite questo numero in rubrica e inviarci il seguente messaggio tramite whatsapp: "notizie", vi risponderemo il prima possibile.

Angelina Tortora

Proprietaria, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”