LumiDolls, aperta a Torino la prima del genere in Italia.

Lumi-doll, aperta a Torino la prima casa  di bambole hot. Presto un’altra prevista nel casertano. Ne vogliamo essere fieri di tale perversione?

Lumi-doll, aperta a Torino la prima casa  di bambole hot. Presto un’altra prevista nel casertano.

BAMBOLE HOT A TORINONel cuore di Torino, a Mirafiori, in un indirizzo segreto e palazzo anonimo LumiDolls, una casa di incontri hot che non ha eguali in Italia. Dentro ci sono Noemi, Kate, Molly, Naomi;  pesano dalle 20 ai 35 chili, sono super snodabili perché possiedono lo stesso numero di articolazioni presenti nel corpo umano, sono tutte perfette ma soprattutto riprodurrebbero ragazze e non donne.

Ha aperto i battenti lunedì scorso e pare che le prenotazioni siano tutte esaurite fino a novembre.

E’ un strano  business partito dalla Spagna, approdato a Mosca e infine in Italia: a Torino e presto nel casertano.

I commenti e preoccupazioni

Ma chi frequenta una casa di appuntamenti con bambole hot? Il target sarebbe molto differente.

Tra i commenti più significativi: “lo squallore umano non ha limiti”  oppure

“E’  una depravazione che spinga a ridurre il partner a un oggetto”. 

Di solito le bambole fanno pensare al mondo dell’infanzia e alla loro innocenza, ma perché l’essere umano deve ricorrere a ciò per soddisfare le loro perversioni?

Oltre alle case d’appuntamento con le bambole sarebbe stato realizzato anche il primo film a luci rosse che ha per protagonisti i robot del sesso ovvero bambole con le fattezze di uomo e donna divenute negli ultimi anni molto popolari da sostituirsi addirittura alle persone in carne ed ossa.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Mariangela Palmisano

Guida ed accompagnatrice turistica. Giornalista pubblicista da luglio 2016. Mamma di 3 figli (Cosimo, Anna e Francesco Pio) Presidente de "l'occhiazzurra" una associazione culturale fondata dalla mia defunta cugina la poetessa Angela Palmisano. Amo il mio Paese e non amo le ingiustizie e le persone incoerenti.
Follow Me: