L’università crea disturbi alla salute: la ricerca della Cattolica

Da sempre si sono sottovalutati i disturbi fisici e psicologici che l’università può portare. Una ricerca della Cattolica mostra che non è così.

Un’interessante quanto importante ricerca è stata fatta sull’ambiente delle università da un’università stessa. Quante volte abbiamo sentito dire che l’università, con la sua vita caotica, soprattutto per chi è pendolare, assieme allo studio crea problemi di salute come ansia e addirittura insonnia? Tante, troppe volte. E, nel rispondere, abbiamo sempre sottovalutato come realmente l’università possa incidere sulla nostra salute. Finalmente è stato tutto accertato e confermato da una ricerca scientifica condotta dall’università la Cattolica di Roma. Scopriamo qualcosa in più su questa ricerca.

I disturbi ed i problemi generati dall’università

Nello specifico, a condurre questa interessante ricerca, è stata la facoltà di Medicina e Chirurgia della Cattolica di Roma avvalendosi della collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità. Tra i principali disturbi che l’università porta ci sono: mal di stomaco, cefalea, vertigini, mal di schiena, stanchezza, nervosismo, tachicardia ed insonnia. Sono tutti disturbi giornalieri che attaccano quotidianamente lo studente universitario, con cui ormai ha imparato a convivere. Infatti, i dati che derivano dallo Sportello Salute Giovani, presentano circa il 25,8% degli studenti intervistati con questi disturbi giornalieri. Mentre il restante 77,1% ritiene di godere di buona salute e di non riportare particolari problemi di salute. La prima percentuale, seppur bassa, non deve essere dimenticata, ma anzi, presa in considerazione e cercare anche di aiutare chi ne soffre.

Il soggetto più a rischio è la donna

A differenza dei colleghi universitari maschi, sono le donne a soffrire maggiormente di questi disturbi somatici e psicologici.

leggi anche : Vuoi laurearti? Secondo la leggenda non visitare la Cappella Sansevero a Napoli

oppure : Ecco alcuni miti da sfatare che riguardano il reggiseno


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.