L’utilizzo eccessivo dello smatphone provoca problemi alla colonna vertebrale cervicale

L’utilizzo eccessivo dello smatphone provoca problemi alla colonna vertebrale cervicale, ecco per quale motivo

Si è sempre detto che l’utilizzo eccessivo dello smartphone può nuocere gravemente alla nostra salute, ma sono in pochi a crederci e in molti a farne abuso. Quello che però non si sa è che un movimento automatico e forse anche banale come abbassare il collo sullo smartphone può recare molti problemi. Ovviamente, queste non sono favole o cose dette a caso, ma provate scientificamente.

Cosa avviene quando abbassiamo il collo per usare lo smartphone?

Facendo ciò, si va ad aumentare la forza gravitazionale, tenendo conto che in media la testa di un adulto pesa tra 4,5 e 5,5 chili, essa è piegata a 45 gradi ed ha una forza di 200 Newton, pari a 20 chili sul collo, portando ad una postura molto sfavorevole. I soggetti più a rischio sono i giovani in particolare che non usano solo il loro smartphone per fare telefonate, ma anche per scrivere messaggi, navigano in Internet, scattano foto e guardano video. L’uso intensivo dei telefoni cellulari ha effetti negativi sull’intero sistema muscolo-scheletrico, chiamato ‘Anteflessione’, ovvero i tendini sono sovraccaricati nel collo. Questa posizione porta al sovraccarico dei tendini nell’area del collo: anche i dischi intervertebrali del rachide cervicale sono sottoposti a una forte pressione. Comuni, sono quindi i mal di testa e vertigini negli adolescenti che derivano spesso dalla tensione. Nel caso estremo, questo potrebbe portare nel tempo all’usura del disco intervertebrale. Una posizione che rallenta il cervello, aumenta il mal di schiena e le malattie cardiache. Pertanto, è raccomandato di fare delle pause e di assumere una postura ergonomica. Facendo abuso di questa posizione, si può arrivare anche ad un intervento chirurgico.E’ meglio tenere il telefono all’altezza degli occhi, il che è meglio quando si è seduti con il gomito appoggiato sul tavolo. Oppure, appoggiarsi allo schienale o sdraiarsi per utilizzare lo smartphone. La situazione migliore, però, sarebbe quella di ridurre al minimo l’utilizzo di cellulari e smartphone, anche se ad oggi appare pressoché impossibile per una società che vuole essere iperconnessa.

leggi anche : Le diete povere di carboidrati aumentano il rischio di morti premature

oppure : Il reflusso gastroesofageo, una malattia che tutti hanno, ma che nessuno sa di avere

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.