Machu Pichu a rischio: una misteriosa spaccatura nel terreno rischia di farlo sprofondare

In pericolo il sito archeologico di Maccha Picchu a causa di una faglia che si è aperta sul terreno.

Vicino al famoso sito archeologico Inca in Perù, Machu Pichu, sulle Ande, si è aperta una spaccatura che potrebbe creare un vero e proprio disastro idrogeologico mettendo a rischio la sopravvivenza dello stesso sito e di 90 famiglie che vivono nelle campagne limitrofe.

A causa del cambiamento climatico di questi ultimi anni, delle alluvioni, del disboscamento il terreno sta reagendo e già 37 case sono cadute mentre 300 metri di strada sono distrutti.

La faglia potrebbe estendersi fino a Tambomachay e persino alla strada Hiram Bingham di Machu Pichu. La cosa preoccupante, però, è che i geologi parlano di altre 53 faglie dormienti che potrebbero germogliare da terra in qualsiasi momento. Si tratta sicuramente di un fenomeno non recente poichè il primo segnale è stato registrato nel 2012. Le cause vanno ricercate nei disastri naturali generati da piogge e cambiamenti di temperature che hanno indebolito la terra e provocato la rottura del terreno. Inizialmente la profondità della faglia era di 7 metri, con altre allunvioni è arrivata però a 11 metri.

Leggi anche: Le linee di Nazca: uno dei misteri irrisolti della storia

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.