Mai ricaricare in ritardo con questi operatori, ecco i costi di mora

Se si ricarica in ritardo la propria scheda SIM cosa può avvenire? Quali sono i costi della mora che ogni operatore decidere di imporre?

Di recenti molti operatori telefonici hanno pensato bene di fare una cosa all’unisono: hanno deciso di introdurre costi supplementari nel caso in cui l’utente rimanga senza credito, e di conseguenza si arriva a  ricaricare in ritardo rispetto alla data di rinnovo dell’offerta mensile. Questi costi che possono essere definiti tranquillamente extra dato che non rientrano nella voce dei costi abitualmente stipulati con i diversi operatori, sono stati introdotti dagli operatori telefonici classici quali Vodafone, TIM e Wind, anche se si parla di un futuro in questo caso. Ma quali sono questi costi? Quanto dovrà cacciare in più dalla propria tasca l’utente?

Quanto costa pagare la mora degli operatori telefonici quali Vodafone, TIM e Wind?

Di seguito, nello specifico vi mostreremo i singoli costi di mora degli operatori telefonici sopra citati.

Costi mora della Wind

Iniziamo da questo operatore che fino ad adesso non ha ancora introdotto il costo della mora, ma lo farà molto a breve.

Sì perché a partire dal prossimo 2 dicembre, i clienti Wind che rimarranno senza credito dovranno sostenere un costo extra di 0,99€ per le prime 24 ore.

Nel caso in cui il credito dovesse arrivare al costo di zero anche il giorno successivo, il cliente sosterrà un ulteriore costo extra di 0,99€.

Una volta superato il secondo giorno senza ricarica, la SIM rimarrà attiva in ricezione finché non sarà ricaricata.

Facendo una somma, il costo della mora della Wind sarà di 1,98€. Durante le prime 48 ore il cliente potrà usare regolarmente il bundle previsto dalla sua offerta.

Tali costi di mora non conoscono distinzione: essi valgono anche per le offerte Wind per bambini e per disabili. Non verranno applicati alle offerte consumo.

Costi mora della Vodafone

La Vodafone ha pensato bene di introdurre il costo della mora ai suoi clienti a partire dallo scorso luglio.

Esso sembra funzionare come quello della Wind: per le prime 24 ore senza credito verranno addebitati 0,99€, per le successive 24 ore altri 0,99€.

In questi giorni il cliente Vodafone potrà navigare e chiamare senza limiti. Dopo le prime 48 ore senza credito la SIM rimarrà attiva in ricezione.

Costi mora della TIM

Infine, anche la TIM ha pensato bene di introdurre dei costi che riguardano la mora.

Solo in caso di effettivo utilizzo di traffico dati o telefonico, i clienti TIM sosterranno un costo extra di 0,90€ per le prime 24 ore senza credito.

Qualora questo dovesse verificarsi anche nelle seguenti altre 24 ore, il costo salirebbe a 1,80€ totali.

Per evitare queste spese extra è bene attivare l’opzione della ricarica automatica, oppure si può pensare bene di scegliere il pagamento dell’offerta tramite addebito su carta di credito / debito o su conto corrente.

Leggi anche:

Detrazione infissi, si possono detrarre nuovi costi, i chiarimenti dell’Agenzia

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.