Mal di pancia da ciclo? Alcuni consigli per curarlo

Noi donne siamo costrette a sopportare vari dolori, in primis quelli del ciclo, che per quanto assurdo possano sembrare all’uomo, sono tra i peggiori in assoluto. Ecco alcuni consigli.

Il ciclo ed i dolori che ne seguono sono sicuramente tra le cose più insopportabili che una donna possa sopportare. Ogni donna è diversa dalle altre e questo discorso vale anche per il nostro caro amico ciclo. C’è chi ha dolori alle gambe, chi alla pancia, chi alla testa, oppure chi inizia a vomitare, chi ha un tremendo mal di schiena. Insomma, quando il ciclo ci raggiunge, per circa 5-7 giorni ci trasformiamo e diventiamo delle persone piuttosto irascibili senza motivo. Ma scopriamo come poter calmare uno degli aspetti più tragici del ciclo: un dolorosissimo mal di pancia.
Ci sono tre modalità per calmare il dolore: creandosi l’aiuto in casa, attraverso l’alimentazione oppure con l’aiuto esterno.

Calmare il mal di pancia da ciclo con l’alimentazione

Non è vero che il cibo non possa aumentare o meno il dolore del mal di pancia da ciclo. Ci sono degli alimenti che davvero possono aiutarci. Il primo è l’acqua. Bevendo l’acqua è possibile evitare la ritenzione idrica e di conseguenza il gonfiore che il ciclo porta. È molto consigliabile bere acqua calda o tiepida, che fa rilassare i muscoli contratti e agevolare il flusso del sangue. Bastano 10 bicchieri al giorno. Inoltre, basta anche mangiare alimenti come la lattuga, sedano, fragole, cetrioli e l’anguria. E’ bene mangiare alimenti contenenti il calcio che riduce il crampi del ciclo, quindi formaggi, yogurt e latte, verdure come spinaci, latte di soia. E’ da evitare assolutamente qualsiasi cibo che posso provocare gonfiore, ovvero il cibo spazzatura e bevande gassate, anche lenticchie, cereali integrali, albicocche e cavoli. E’ necessario ridurre anche il caffè, sostituendolo con la camomilla, che allevia il dolore. Infine, nutritevi di cibi che contengono la vitamina D, come salmone, tonno, tuorlo d’uovo, latte di soia e succo di arancia.

L’aiuto fatto in casa

Sicuramente potrà dare sollievo l’impacco di acqua calda, che rilassa i muscoli che si contraggono vicino all’utero, generando molto dolore. Ovviamente l’impacco di acqua calda lo si può applicare anche in altre zone di dolore. Per lo stesso effetto è consigliabile fare delle docce o dei bagni di acqua calda. Così facendo è possibile alleviare il dolore in zone dove non è possibili applicare l’impacco d’acqua calda. Sebbene non sembri così, fare dell’attività sportiva moderata oppure delle semplici passeggiate durante il ciclo può davvero aiutare, facendo aumentare la circolazione del sangue. Infine, anche nel momento in cui abbiamo un dolore esagerato tanto da non poterci alzare dal letto, è bene alzarsi e svuotare la vescica. Sarà sicuramente la causa di questo dolore.

 

L’aiuto esterno in caso di ciclo

Prima di prendere qualsiasi farmaco, è bene consultare il medico, in grado di capire quale sia il farmaco che possa fare al caso vostro. Stesso discorso vale anche per la pillola anticoncezionale, sebbene sia ricca di numerosi vantaggi per il ciclo. Infine, una ricerca ha portato alla luce il benessere dell’agopuntura sulle donne col ciclo; non ci sono effetti collaterali.

 

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.