Malaga. Splendida in tutti i sensi: 5 luoghi da visitare

Malaga, uno dei luoghi imperdibili della Spagna che vale davvero la pena visitare.

Con più di 3mila anni di storia, Malaga è una delle destinazioni con maggiore turismo internazionale. Culla di artisti come Picasso, ha saputo valorizzare il proprio potenziale per poter offrire esperienze e momenti indimenticabili in tutti i sensi.

Osservando e contemplando il patrimonio monumentale che fenici, romani e arabi ci hanno lasciato, godendo della bellezza dell’arte che si espone nei numerosi musei che ogni giorno aprono le loro porte, assaporando la squisita e varia gastronomia nei bar e ristoranti che offrono i migliori prodotti della nostra terra e di tutto il mondo, mentre si approfitta per fare compere nelle vie commerciali, sentendo la brezza, il sole e il profumo di mare e gelsomino della nostra città  si mescolano cultura, gastronomia, parchi, spazi naturali, spiagge, attività commerciali, feste, ecc, Malaga è splendida; 5 obbiettivi da visitare in una delle città più splendide della Spagna

  • Prendiamo come punto di partenza l’emblematica calle Larios, importante arteria commerciale di Malaga, dove si trovano negozi di grandi firme, fino ad arrivare a plaza de la Constituciòn: il cuore del centro storico della città.
  • Da li ci dirigiamo ad ovest, per calle Compania, fino a giungere al Plazzo di Villalòn ( secolo sedici), sede del Museo Carmen Thyssen Malaga, prima meta del nostro itinerario. Questo museo, inaugurato nel marzo del 2011, espone una collezione permanente di più di 200 opere di artisti spagnoli del secolo xxi ed è specialmente centrato sulla pittura andalusa.
  • Di ritorno a plaza de la Constutuciòn, possiamo approfittare per riprendere le forze, degustando una buona colazione malaghegna in una delle caffetterie che si trovano nella zona. Un buon caffè con churros o un pitufo, ci rimetteranno a nuovo. Questa volta ci dirigeremo verso est, e imboccheremmo calle Santa Maria, che ci porta direttamente alla Cattedrale e al suo Museo Cattedralizio. Nonostante i lavori per la Cattedrale siano iniziati durante il periodo gotico( secolo xvi) sui resti della antica moschea della città araba, l’edificcio attuale è di stile rinascimentale e non è ancora stato terminato. A causa della mancanza della torre sud le è stato attribuito l’appellativo popolare di ‘’La Monca’’. Fronteggiando la cattedrale, la plaza del Obispo e il palazzo Episcopale (1762), bellissimo esempio di architettura barocca malaghegna
  • Percorrendo calle Cister, alle spalle della Cattedrale, sbuchiamo in calle Alcazabilla, dove si trova La Alcazabilla che assieme al Castello di Gibralfaro, è uno dei monumenti più importanti della città.
  • Il successivo obbiettivo è il Teatro Romano situato in calle Alcazabilla ai piedi dell’Alcazaba. Il Teatro Romano di Malaga ha recuperato recentemente il suo uso come spazio scenico.

Godetevi la vostra permanenza in una delle più splendide destinazioni

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.