Mantenere il tono e la vitalità dei tuoi anni migliori non è un’utopia

Mantenere il tono e la vitalità dei tuoi anni migliori non è un’utopia, dai uno stop al tempo.

Tutti invecchiamo, ma se il passare degli anni è un dato di fatto dal punto di vista biologico, si dà il caso che tutti non invecchiamo nello stesso modo e quindi è importante indipendentemente dall’età mantenere il tono e la vitalità dei tuoi anni migliori. Degli effetti del tempo c’è ne accorgiamo quando ci guardiamo allo specchio, le prime rughe e una ridotta elasticità ci fanno correre subito nei negozi di prodotti cosmetici o da chirurghi estetici.

Ma quando iniziamo veramente ad invecchiare

Il processo d’invecchiamento inizia intorno ai 25/30 anni e quando noi ce ne accorgiamo è già troppo tardi. Il suo inizio è a livello epidermico e anche in genere a diminuire è la resistenza fisica. Intorno ai 35 anni dovremo cambiare lo stile di vita, se non lo facciamo noteremo l’aumento di peso, intorno ai 45 anni si riduce la massa grassa per non parlare della lucidità mentale. Per rallentare questo processo di invecchiamento esistono dei metodi almeno per rallentarlo.

Vediamo quali possono essere i 5 punti per rallentare l’invecchiamento

1)Muoversi: con il tempo, a causa dei cambiamenti ormonali e di un diverso stile di vita, i muscoli tendono ad indurirsi. Per contrastare la sarcopenia bisogna fare qualcosa, lo yoga è importante, favorisce la flessibilità del corpo, allena ogni cellula del corpo e stimola l’aumento del metabolismo cellulare. Ottimi gli esercizi sulla panca per inversione e gli esercizi liberi come squat, flessioni e trazione alla sbarra. Dai quarant’anni in poi il movimento deve diventare parte integrante della nostra vita quotidiana.

2)Integrare: gli integratori servono a migliorare la qualità della vita e riducono gli effetti dell’invecchiamento.

3)Dormire: bisogna dormire almeno 8 ore al giorno, chi soffre d’insonnia tendono a mettere peso. Dormire è importante anche perché aiuta a rigenerare e ricostituire il corpo, quando si dorme profondamente viene introdotta la somatotropina, l’ormone della crescita o ri-crescita.

4)Idratare: il corpo ha bisogno di cambiare acqua tutti i giorni, non solo per idratare ma anche per disintossicare. Porta una bottiglia d’acqua sempre con te, si deve bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno, evitare bibite dolcificanti, succhi di frutta.

5)No stress: quello cronico è il maggior male dei nostri tempi, si manifestano con sbalzi di umore, mal di testa, diarrea, stitichezza, dolori, battito accelerato e insonnia. Anche qui lo yoga può essere importante, disconneterti quando decidi che la tua giornata è finita.

Camminare riduce del 41% il rischio di morte, ecco come contare i passi


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube