Mascherine e barriere plexiglass per la fase 2 da coronavirus

Utilizzo delle mascherine nei luoghi di lavoro con pannelli di plexiglass, e misure di distanziamento sui mezzi pubblici per raggiungere il posto di lavoro, le ultime disposizioni.

Nella fase 2 per combattere il contagio da coronavirus le mascherine rivestono un ruolo importante, ma non mancano le perplessità e i dubbi sulla loro efficacia. L’Inali ha pubblicato un documento tecnico che stabilisce e consiglia cosa fare nei luoghi di lavoro. Vediamo cosa prevede la nuova fase per tutelare i lavoratori e le famiglie.

Coronavirus: la fase 2

La fase 2 prevede, per tutti i lavoratori, l’utilizzo delle mascherine chirurgiche se condividono spazi comuni.

Negli spazi dove i lavoratori operano contemporaneamente, la normativa prevede il riposizionamento delle postazioni di lavoro, rispettare adeguatamente le distanze tra loro e l’introduzione di barriere di separazione. È possibile creare le barriere con mobili o con pannelli di plexiglass.

Queste sono alcune indicazioni dell’Inail contenute nel “’Documento tecnico sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da Sars-CoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione” realizzato dall’ente.

L’uso delle mascherine anche nei mezzi pubblici?

Secondo l’Istituto, l’uso della mascherina per coloro che utilizzano i mezzi pubblici per spostarsi, è essenziale, bisogna evitare aggregazioni sociali anche per coloro che operato spostamenti per raggiungere il posto di lavoro e tutelare la famiglia con il rientro a casa.

Bisogna adoperare maggiore attenzione nell’utilizzo dei mezzi pubblici, è necessario adottare misure specifiche e un’azione integrata per mitigare il rischio di contagio da coronavirus.

Le aziende devono cambiare l’organizzazione interna lavorativa incentivando i piani di mobilità e misure specifiche per disciplinare l’uso dei mezzi pubblici e forme di trasporto differenti per raggiungere il posto di lavoro, anche con l’utilizzo di mezzi privati.

Anche i mezzi pubblici si dovranno attenersi alle disposizioni di distanziamento sociale ed è raccomandabile l’uso delle mascherine per tutti gli occupanti.

Mascherine: obbligo o consiglio?

Sul web girano tante notizie errate sull’utilizzo delle mascherine e le multe pesanti che sarebbero inflitte. La confusione e tanta ed è dovuta anche dalla poca chiarezza delle informazioni. Le mascherine sono consigliate dall’ordinanza del governo, bisogna informarsi anche sulle disposizioni delle ordinanze regionali che possono variare da regione a regione.

Le mascherine,  già sono utilizzate nelle misure anticontagio con l’ingresso uno alla volta nelle farmacie, nei piccoli negozi. Accesso scaglionato e regolamentato nelle strutture di grandi dimensione, l’utilizzo di mascherine, guanti per i lavoratori e gel per disinfettare le mani e guanti monouso per i clienti dei supermercati, da predisporre vicino alle casse e a sistemi di pagamento, dove possibile percorsi diversi di entrate e uscite. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”