Mascherine: quali tessuti proteggono dal contagio? Lo studio

Si possono utilizzare le mascherine di stoffa di ogni tipo e colore, ma quale stoffa protegge di più? Lo studio americano.

Si è tanto parlato di mascherine, fino ad arrivare al nocciolo della questione: le mascherine fai da te si possono utilizzare. La Regione Campania ha inviato due mascherine di stoffa a famiglia di colore verde. Quelle di stoffa sono semplici e alla portata di tutti e sicuramente più facili da reperire rispetto a quelle chirurgiche e alle protettive per eccellenza, ffp1 – ffp2 e ffp3.

Mascherine di stoffa: economiche e sostenibili

Le mascherine di stoffa, oltre ad essere più economiche, sono anche più sostenibili, perché lavabili.

Va chiarito che non hanno la stessa efficacia e gli esperti le paragonano a sciarpe o foulard, e le considerano come ultima alternativa. Anche se non sono quelle più sicure, sono quelle più diffuse.

Degli studiosi americani hanno indagato su quale tipo di stoffa fosse più adatta per realizzare mascherine capaci di proteggere la persona dal rischio di contagio da Coronavirus. Dalla ricerca effettuata è risultato che la sicurezza derivante dalle ffp2 e ffp3 si può replicare con una combinazione di tessuti. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista American Chemical Society, l’università di Chicago e dall’Argonne National Laboratory nell’Illinois.

La ricerca degli studiosi ha individuato tre tipologie con un mix di tessuti

La ricerca riporta tre tipologie di mascherine così composte: la prima da strati di chiffon alternati e cotone; la seconda da seta e cotone; la terza da flanella e cotone. Gli studiosi affermano che con queste combinazioni di tessuto sarebbero affidabili quanto quelle professionali e a prova di goccioline, veicolo di contagio da Coronavirus.

Gli studiosi, come riporta Wired, sono riusciti ad individuare le combinazioni e il miglior materiale dopo numerose indagini ed esperimenti. Con le varie combinazioni sono riusciti a realizzare tre tipi di mascherine sicure ed efficienti, con la stessa performance di una mascherina di tipo Ffp3 o N95.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp